Si ferma anche Ambrosini, Milan in emergenza a centrocampo

0
825
Massimo Ambrosini durante il match contro la Juventus | ©Claudio Villa/Getty Images

Nuovo stop in casa Milan, dopo le ripetute noie che affligono Muntari da diversi giorni, che si va a sommare al grave infortunio subito da Nigel De Jong nel match contro il Torino di inizio dicembre. Stavolta a bloccarsi è il capitano Massimo Ambrosini, infortunatosi durante la partita giocata allo Juventus Stadium contro i bianconeri, valida per i quarti di finale di Coppa Italia e persa dalla squadra rossonera ai tempi supplementari. L’ecografia a cui si è sottoposto il numero 23 del Diavolo ha evidenziato una lesione muscolare all’adduttore della coscia destra, infortunio che secondo le prime indiscrezioni potrebbe costringere Ambrosini a stare lontano dal terreno di gioco per oltre un mese, lasciando così il Milan orfano di una pedina importante a centrocampo proprio adesso che gli uomini di Allegri sono chiamati alla grande rimonta. Con Ambrosini fuori così a lungo, e vista la contemporanea assenza di giocatori come Muntari e De Jong, sarà inevitabile per Galliani e la dirigenza rossonera cercare nel mercato invernale almeno un calciatore in grado di sopperire alle gravi lacune già ampiamente evidenziate in questa stagione.

Massimo Ambrosini durante il match contro la Juventus | ©Claudio Villa/Getty Images
Massimo Ambrosini durante il match contro la Juventus | ©Claudio Villa/Getty Images

Nei giorni scorsi gli addetti ai lavori avevano spinto il nome di Francesco Lodi in orbita rossonera, trovando anche il consenso dello stesso amministratore delegato della società di Via Turati, salvo però arrivare puntuale la smentita ufficiale di qualsiasi operazione in uscita da parte del Catania, fermamente intenzionato a trattenere almeno fino a giugno il suo regista. Lodi però non è il solo ad essere accostato alla squadra di Allegri. Avrebbe del clamoroso infatti, se confermata, la notizia di un possibile ritorno a Milanello di Mark Van Bommel, il quale ha lasciato un vuoto incolmabile nel centrocampo rossonero dopo l’addio al termine della scorsa stagione. E l’infortunio stesso di Ambrosini potrebbe accelerare di riflesso un’altra importante trattativa, quella che vede come protagonista Kevin Strootman, il cui costo però è superiore ai 12 milioni di euro.

Nel frattempo, vista l’indisponibilità del capitano, Allegri ha deciso di aggregare alla Prima squadra il giovane talentuoso Bryan Cristante, centrocampista centrale classe ’95 della Primavera di Aldo Dolcetti, che già lo scorso anno aveva esordito con la prima squadra in occasione del match di Champions League contro il Viktoria Plzen subentrando a Robinho. Lo stesso Cristante nei giorni scorsi era stato investito da Adriano Galliani a futuro centrocampista del Milan targato 2013-2014, insieme al suo compagno di squadra Andrea Petagna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here