Ancelotti: “Per vincere serve una grande squadra e non grandi giocatori”

0
379

Carlo AncelottiOggi inizia ufficiamente l’avventura di Carlo Ancelotti sulla panchina del Chelsea, l’ex tecnico rossonero si è dimostrato subito carico e pronto a dar il massimo per vincere tutto il possibile augurandosi di aver una lunga carriera sulla panchina del Blue cosi come successa su quella del Milan. Idee chiare, punti fermi e fiducia incondizionata in Abramovic per il programma di miglioramento della squadra.
Ancelotti mette a tacere le voci di un possibile addio del capitano Terry dicendo che il forte difensore inglese è un leader e un esempio per i compagni cosi come Paolo Maldini lo era per il Milan e su di lui farò affidamento per formare un gruppo ancor piu solido di quello attuale. Carlo Ancelotti poi annuncia l’ingaggio del laterale sinistro Zhirkov che insieme a Turnbull, Sturridge sono i volti nuovi in casa Chelsea.
Capitolo mercato il tecnico emiliano non si sbilancia evitando di fare nomi ma precisando che Pirlo e Pato sono giocatori del Milan cosi come Carvalho e Deco lo sono per il Chelsea e se hanno intenzione di cambiar aria lo devono comunicare per tempo in modo da non trovarci impreparati. “Il Chelsea non ha bisogno di esser stravolto “continua Ancelotti “è una squadra che ha fatto 5 semifinali in 6 anni di Champions League”.

Articolo precedenteIl medagliere finale dei Giochi del Mediterraneo
Articolo successivoRaduno Milan: le parole di Berlusconi non placano l’ira dei tifosi. E’ contestazione a Milanello
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO