Arrestato Oscar Pistorius, ha ucciso la fidanzata

1
1106
Oscar Pistorius | © Bryn Lennon/Getty Images

La notizia è di quelle terribilmente e tragicamente incredibili. Oscar Pistorius, l’uomo che ha scritto una pagina nuova non solo nella storia dell’atletica leggera, ma in quella di tutta la storia dell’umanità, è stato arrestato a Pretoria in Sud Africa, dopo aver ucciso in maniera, a quanto pare accidentale, la sua fidanzata, la bellissima modella 30enne Reeva Steenkamp. Secondo una prima, ma veritiera ed attendibile ricostruzione degli inquirenti, Pistorius avrebbe sparato alla sua fidanzata, credendola un ladro. Infatti, sempre secondo la ricostruzione dei fatti e la stessa confessione dell’atleta sudafricano, la Steenkamp si sarebbe introdotta di notte nella casa di Pretoria dove vive Pistorius nel quartiere esclusivo di Silver Lakes per fargli una sorpresa nel giorno di San Valentino. Una fatalità dai contorni a dir poco agghiaccianti. Infatti, la malcapitata si è introdotta in casa con le chiavi, ma i rumori hanno spaventato ed insospettito Pistorius, che ha aperto il fuoco, colpendo inavvertitamente la sua fidanzata con due fatali proiettili della sua pistola alla testa.

Oscar Pistorius | © Bryn Lennon/Getty Images
Oscar Pistorius | © Bryn Lennon/Getty Images

La polizia, intervenuta dopo poco sul posto, ha ritrovato la pistola calibro 9 sul luogo del delitto ed ha condotto Pistorius in carcere, anche se in un primo momento non ha rivelato agli organi di informazione l’identità del celebre atleta sudafricano. La maggior parte dell’opinione pubblica sudafricana al momento ha condiviso la tesi sostenuta da uno sconvolto Pistorius. La sua reazione pare sia dovuta anche all’aumentare negli ultimi mesi dei crimini e dei furti in appartamento in tutto il Sud Africa e nella stessa capitale Pretoria. Nelle prossime ore, ad ogni modo, sono attesi sviluppi su una notizia sconvolgente, che rapidamente ed inevitabilmente ha fatto il giro del mondo.
Oscar Leonard Carl Pistorius, nato a Johannesburg il 22 novembre del 1986, è stato il primo uomo a correre con le gambe amputate alle Olimpiadi, avvalendosi di protesi inferiori costruite in fibre di carbonio. L’atleta subì una faticosa operazione quando era ancora bambino in seguito ad una grave malattia. Alle Olimpiadi di Londra del 2012 è giunto fino alla batteria delle semifinali dei 400 metri con il tempo di 45,44”, facendo parlare tutto il mondo non soltanto sportivo di un risultato sensazionale. Il Sud Africa allo stesso mondo rimane con il fiato sospeso in attesa di ulteriori sviluppi ed accertamenti su una tragedia dalla dinamica incredibile e sulle attuali condizioni di Oscar Pistorius.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here