Basket, due overtime per Milano. Siena ko, dilaga Sassari

0
636
Coach Scariolo può sorridere dopo due overtime a Biella | ©Roberto/Getty Images

Si è conclusa con il durissimo successo di Milano (96-99) sul parquet dell’Angelico Biella la tredicesima giornata della Serie A di basket. I ragazzi di Sergio Scariolo riacciuffano una partita che a dieci minuti dal termine sembrava già finita (61-50 alla fine del terzo quarto per i padroni di casa). Prima la premiata ditta Langford e Gentile, nel secondo overtime dunque i tiri liberi della liberazione realizzati dalla giovane promessa Melli. Bene anche Bourosis, che sfiora la doppia doppia con 13 punti e 8 rimbalzi a referto prima di uscire per cinque falli nell’imminenza degli ot. Vittoria fondamentale per l’Armani, che a due partite dal giro di boa si porta al settimo posto a quota 14 punti, in piena corsa per l’ingresso nelle Final Eight di Coppa Italia, in programma dal 7 al 10 febbraio al Forum di Assago.

Sorprende invece il ko di Siena sul parquet dell’Umana per 65-63, dopo il bel successo nelle Top 16 di Eurolega contro Maccabbi. Nonostante un vantaggio di 10 punti prima dell’ultimo quarto, il quintetto di coach Bianchi si è arreso agli otto punti di Guido Rosselli e l’apporto prezioso di Bulleri nel finale. Top scorer per Venezia il fantastico Diawara, autore di 16 punti (5/8 da due) e 8 rimbalzi. Dall’altra parte molti giocatori sottotono, fra tutti Ress e Hackett.

Resta saldamente al comando della classifica Varese, vittoriosa nel derby contro Cremona per 94-84. Alla squadra di coach Frank è sufficiente il primo quarto chiuso avanti di 9 punti per poi gestire nei restanti 30 minuti la reazione degli ospiti. Da segnalare la prova maiuscola di Banks, che chiude con una valutazione complessiva di 27 (9/10 dal field, 4 rimbalzi e 3 assist in 27 minuti).

Coach Scariolo può sorridere dopo due overtime a Biella | ©Roberto/Getty Images
Coach Scariolo può sorridere dopo due overtime a Biella | ©Roberto/Getty Images

Prosegue senza sosta la striscia positiva di Sassari, che al PalaSerradimigni batte la Virtus di coach Finelli con un netto 81-67, assestandosi così al secondo posto della generale in scia di Varese. Partita mai in discussione, con Bologna che fin dall’avvio del primo quarto inizia a perdere palloni su palloni, per poi concludere con 22 palle perse alla sirena lunga. Tutto facile o quasi per i ragazzi di Meo Sacchetti, trascinati dai cugini Diener e da un Bootsy Thornton incontenibile da tre punti (4/6 dall’arco). Per Diener Travis solita doppia doppia con 17 punti e 10 assist. Importante anche l’apporto di Easley, che con due stoppate nel momento più caldo della partita, quando la Virtus si era portata fino al meno 3 grazie a un tecnico e un antisportivo fischiato a Sassari a metà dell’ultimo periodo, ha letteralmente ricacciato indietro gli ospiti.

Non perde terreno Cantù che dilaga al PalaPianella per 86-64 contro Reggio Emilia, confermandosi al quarto posto in classifica. Man of the match Brooks. L’ex Jesi sfiora la doppia doppia con 14 punti e 9 rimbalzi. Top scorer della sfida invece Taylor, con 29 punti, otto rimbalzi ma anche cinque palle perse.

Concludiamo con l’importante vittoria esterna di Roma sul difficile parquet di Brindisi. La squadra di coach Bucchi arrivava da un record di 6 vittorie nelle ultime sette partite, striscia positiva interrotta quest’oggi dal ko interno per 86-82 contro i capitolini nonostante avesse condotto il match per oltre trenta minuti. Fantastico l’apporto di Goss (30 punti) e Jones (16 punti e 7 rimbalzi), in ombra invece Datome (1/9 dal campo). Con questo successo Roma supera Brindisi e si porta al quinto posto in classifica a quota 16 punti.

RISULTATI TREDICESIMO TURNO SERIE A:

Sassari – Bologna 81-67
Varese – Cremona 94-84
Biella – Milano 96-99 (due o.t.)
Pesaro – Montegranaro 78-93
Cantu – Reggio Emilia 86-64
Venezia – Siena 65-63
Brindisi – Roma 82-86
Avellino – Caserta –

LA CLASSIFICA:

  1. Varese 24
  2. Sassari 22
  3. Siena 20
  4. Cantu 18
  5. Roma 16
  6. Brindisi 14
  7. Milano 14
  8. Reggio Emilia 12
  9. Venezia 12
  10. Caserta 10 *
  11. Cremona 8
  12. Montegranaro 8
  13. Avellino 6 *
  14. Biella 6
  15. Pesaro 4

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here