Bologna-Roma, Zeman si gioca la carta Pjanic in attacco

0
596
Nella Roma si rivede dal primo minuto Pjanic © ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images

In una settimana di fuoco tra polemiche e infortuni imprevisti, per il Lunch Match della 22^ giornata di Serie A, scenderanno in campo Bologna-Roma, in una sfida interessante tra due squadre che viaggiano tra alti e bassi, alternando ottime prestazioni (e importanti vittorie) a partite decisamente sottotono e sconfitte non preventivate. Al Dall’Ara si prospetta una bella cornice di pubblico. I giallorossi si ritrovano al settimo posto in classifica e con il sogno Champions League che continua a campeggiare all’interno dello spogliatoio, mentre i rossoblu con i 21 punti conquistati fino a questo momento hanno solamente 3 punti di distanza dal Genoa (che ha pareggiato nell’anticipo serale contro la Juventus a Torino!) che occupa l’ultima casella della zona retrocessione. Nonostante ciò, la sfida è tutt’altro che scontata.

QUI BOLOGNA – Dopo il clamoroso caso Portanova (ne parleremo dopo), Pioli dovrà reinventarsi la difesa, vista anche l’assenza di Cherubin (squalificato). Spazio quindi alla difesa a 4, con un probabilissimo 4-3-2-1 pronto a trasformarsi in un 4-2-3-1 in corso d’opera (o viceversa). In porta (in attesa del sempre più probabile arrivo di Viviano dalla Fiorentina) viene confermato Agliardi. La linea difensiva sarà composta da Motta e Morleo sugli esterni e dai centrali Antonsson-Sorensen. La mediana presenta tutte le caratteristiche basilari con l’aggressività di Perez, le geometrie di Khrin e la vivacità di Kone, che potrebbe avanzare il raggio d’azione e posizionarsi tra Diamanti e Gabbiadini, in supporto dell’unica punta Gilardino. Attenzione anche a Taider, che al momento però, pare in svantaggio su Khrin per la maglia da titolare.

Nella Roma si rivede dal primo minuto Pjanic © ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images
Nella Roma si rivede dal primo minuto Pjanic © ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images

QUI ROMA – Anche qui il clima non è dei migliori. Tra nomi che circolano per il dopo Zeman (non ha pienamente convinto la proprietà americana), polemiche di Stekelenburg e infortuni gravi (Destro fuori 2 mesi), si è arrivati alla sfida contro il Bologna con il morale in calo. Il boemo conferma il suo classico 4-3-3 con Goicoechea in porta (anche se alcune testate parlano di un clamoroso avvicendamento proprio con il polemico olandese). La difesa sarà composta dalla coppia centrale tutta brasiliana Castan-Marquinhos (quest’ultimo recuperato in extremis) e dagli esterni Piris-Balzaretti. A centrocampo il greco Tachtsidis sarà in cabina di regia (vista l’assenza per infortunio di De Rossi) con gli interni Bradley e Florenzi. In attacco, con la contemporanea assenza di Lamela e Destro (l’argentino dovrà scontare un turno di squalifica) ci sarà spazio per Pjanic che giocherà sulla destra e completerà l’attacco con gli inamovibili Osvaldo-Totti. In panchina siederà il neo acquisto Torosidis.

SETTIMANA POLEMICA – Clamorosa doppia polemica sull’asse Bologna-Roma! All’interno del club bolognese è scoppiato il caso Portanova che è stato ceduto contro la sua volontà al Genoa, a causa dei cattivi rapporti con la società rossoblu. L’esperto difensore a cessione completata, si è lasciato andare a dichiarazioni pesanti contro il presidente del Bologna. In casa romanista invece la polemica è nata da alcune dichiarazioni rilasciate da Stekelenburg ad un giornale olandese contro Zeman e la sua scelta di preferirgli Goicoechea, definito come inutile!

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA-ROMA
Bologna (4-3-2-1): Agliardi; Motta, Antonsson, Sorensen, Morleo; Perez, Khrin, Kone; Gabbiadini, Diamanti; Gilardino. Allenatore: Pioli
Roma (4-3-3): Goicoechea; Piris, Castan, Marquinhos, Balzaretti; Bradley, Tachtsidis, Florenzi; Pjanic, Osvaldo, Totti. Allenatore: Zeman

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here