Burkina Faso, storica finale. Il cuore vince sulla tecnica

0
962
Burkina Faso conquista una storica finale © ISSOUF SANOGO/AFP/Getty Image

Il calcio è passione, sacrificio e libertà. Spesso capita di ritrovarti davanti a delle imprese storiche, a muri invalicabili, dove nessuno punterebbe neanche mezzo centesimo sulla tua vittoria. Bene, proprio da queste situazioni nascono le leggende, nascono le storie che rimangono impresse nella vita del vincitori per sempre. E non importa se alla fine si perderà la finale, per i giocatori del Burkina Faso, la Coppa d’Africa 2013 rimarrà indelebile nei propri ricordi. Anche questa è storia, soprattutto per loro! E allora eccoli festeggiare, piangere, emozionarsi alla fine delle semifinale contro il Ghana, squadra sulla carta nettamente più forte e super favorita per la conquista del torneo africano (soprattutto dopo l’eliminazione della Costa d’Avorio). Ma nel calcio, ogni tanto capita che non vinca il più bravo, ma semplicemente il migliore.

Sono serviti i calci di rigore (il che rende ancora più emozionante la storia) per sancire la vincente nella sfida Ghana-Burkina Faso. Il sogno continua…

Burkina Faso conquista una storica finale © ISSOUF SANOGO/AFP/Getty Image
Burkina Faso conquista una storica finale © ISSOUF SANOGO/AFP/Getty Image

La partita – Una gara subito in salita per il Burkina Faso, sotto di un gol dopo appena tredici minuti di gioco con il rigore realizzato dal ghanese Wakaso. Sono seguiti cinquanta minuti di dominio da parte del Ghana, prima del pareggio di Bance al 60′. Il risultato di 1-1 non cambia, nonostante gli storici ragazzi del Burkina siano rimasti in dieci durante il secondo tempo supplementare per l’espulsione di Pitroipa (che salterà la Finale), uno dei leader di questa nazionale. Infine i calci di rigore, con un susseguirsi di emozioni incredibili. Il primo errore è del Ghana, poi arriva il turno del Burkina ed infine, l’errore decisivo è di Badu (centrocampista dell’Udinese e autore di un ottimo torneo) che regala la storia finale ai burkinabè.

Il sogno continua… – Poco considerata ad inizio torneo, la Nazionale del Burkina Faso ha sorpreso tutti. Certo, il livello tecnico presente in squadra non è eccellente, ma come abbiamo scritto ad inizio articolo, il calcio non è solo tecnica! Adesso la Finalissima se la giocherà contro la Nigeria, che ha liquidato con un imponente 4-1 il Mali (dopo un’ora di gioco il risultato era un rotondo 4-0). Una sfida sulla carta impossibile per i burkinabè, così come lo era raggiungere l’ultimo step prima di alzare la Coppa!

Burkina Faso – Uno stato di 15 milioni di abitanti, situato nella parte Occidentale dell’Africa, uno dei paesi più poveri di tutto il mondo, visto che la sua sopravvivenza è garantita dagli innumerevoli aiuti internazionali. Il calcio non è mai stato lo sport più popolare, ma nell’ultimo periodo ha avuto un considerevole incremento di notorietà. E’ alla sua prima Finale e questo evento porterà sicuramente importanti benefici sia in ambito sportivo, sia in quello economico. Certo, non diventerà lo stato più ricco dell’Africa, ma con i titoli nelle prime pagine dei giornali di tutto il mondo, potrà iniziare a farsi conoscere anche oltre i confini africani.

E allora, appuntamento a domenica per la Finale di Coppa d’Africa 2013 tra Nigeria e Burkina Faso. Dopo questa fantastica storia, il mio tifo sarà esclusivamente per il burkinabè. Poveri tecnicamente, ma dal cuore enorme!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here