Calabria: Botte alla partita, 7 giocatori feriti.

0
400

Cardinale, alla fine di una gara di Terza categoria tifosi in campo e via al parapiglia.

CATANZARO:Sette contusi, settanta giorni di prognosi in totale, un naso rotto, diversi occhi neri e punti di sutura. È il “bollettino” di una partita di terza categoria conclusasi con una maxi rissa in campo. L’episodio è accaduto mercoledì pomeriggio a Cardinale dove era in programma il recupero della partita tra la squadra locale l’Ambrosiana contro l’Asd Amaroni 08. La gara terminata 1 a 1 era filata via senza alcun particolare momento di tensione. Al triplice fischio però una discussione tra due giocatori, nata probabilmente per l’esultanza dopo il gol del pareggio,ha scatenato una violenta e inaspettata reazione. Secondo quanto si è appreso, un gruppo di tifosi locali avrebbe scavalcato la rete di recinzione entrando sul rettangolo di gioco.
Ad avere la peggio, stando ai referti medici, i giocatori ospiti. Una furibonda lite interrotta a fatica dai quattro carabinieri in servizio al campo sportivo che per evitare conseguenze peggiori hanno chiesto rinforzi alla vicina stazione di Guardavalle. Riportata la calma in campo, i malconci giocatori dell’Amaroni sono stati costretti immediatamente a lasciare l’impianto senza neanche fare la doccia e scortati da una pattuglia di militari dell’Arma verso il pronto soccorso dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro. Il più grave ha avuto una prognosi di 20 giorni per la frattura del setto nasale e quattro punti di sutura sul labbro, un altro giocatore ha avuto una prognosi di 12 giorni, un altro ancora di 10 e gli altri quattro di 7 giorni ciascuno. L’episodio è stato denunciato dai dirigenti dell’Amaroni alle forze dell’ordine. Mentre il giudice sportivo si occuperà del caso giovedì, i dirigenti della squadra ospite hanno annunciato che presenteranno una memoria per raccontare l’accaduto con allegate le cartelle cliniche.
Fonte:CalabriaOra

Articolo precedentePosticipo 28 Giornata Serie B: Albinoleffe-Grosseto 4-1
Articolo successivoGalliani: Ancelotti resta se arriva terzo
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO