Calcio scommesse: lo scandalo coinvolge la Spagna, anche la Liga sotto inchiesta

0
381

L’ombra delle combine rischia di ledere l’egemonia del calcio spagnolo, lo scandalo scommesse ribattezzato dai giornalisti la Calciopoli Europea partita da un inchiesta della polizia tedesca ed allargatasi in brevissimo tempo nei paesi dell’Europa Centrale (Svizzera, Slovenia, Austria, Croazia, Bosnia, Ungheria) sembra aver colpito anche la Liga.

La Rfef (federcalcio spagnola) ha annunciato l’apertura di un procedimento disciplinare nei confronti di alcuni tesserati che giocano nei campionati nazionali e sospettati di aver scommesso su eventi a cui loro stessi partecipavano. La decisione è scaturita da un informativa dell’Uefa che sta seguendo l’evolversi dello scandalo attivamente, fermi e decisi a colpire chi ha sbagliato il comitato della federcalcio ha consegnato il fascicolo al Procuratore Generale per l’apertura di un processo penale.

Nel comunicato della Rfef non si fa nessun riferimento a giocatori coinvolti ma secondo indiscrezioni de El Pais dovrebbero esser una ventina. Il Las Palmas però non tace e sul proprio sito riporta i nomi dei giocatori coinvolti e la partita incriminata pur precisando che tra essi nessuno fa parte della prima squadra. Si tratta di Javier Suárez (Ejea, l’anno scorso al Granada), Mario Gómez (ora all’Alcorcón, l’anno scorso al Córdoba), Juan Carlos Ceballos (Córdoba), Raúl Lucha (Amposta), Francisco Medina, Piti’ (Rayo Vallecano), Javier Monteys (Tarrasa), López Vallejo (Real Saragozza) e la partita sarebbe quella tra Las Palman e Rayo Vallencano conclusasi sullo 0-0.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here