Calciomercato Juventus: Il punto della situazione, il sogno resta Cesare Prandelli

0
347

Con le ultime discrete prestazioni in campionato ed in Europa League, la Juventus dimostra, nonostante la sua infermieria sia più affollata dei campi di Vinovo, di avere delle ottime basi per il futuro prossimo. La squadra infatti, risolti i dubbi sulle qualità tecnico-tattiche di alcuni giocatori (vedi Felipe Melo), sembra aver trovato un certo equilibrio.

Tuttavia, lasciando perdere i nomi fatti nelle scorse settimane (Ribery; Villa; Fabregas; Mexes), la squadra avrebbe necessariamente bisogno per la prossima stagione, di un difensore centrale il sogno sarebbe Leonardo Bonucci ma sarebbe “troppo complesso” per l’ attuale dirigenza riuscire a concludere l’ operazione che avrebbe tutte le carte in regola per essere conclusa con successo ( vedi contropartite tecniche individuate in Criscito e Almiron ), inoltre sarebbe un ottimo riscatto, quello dell’ uruguaiano Caceres che si è dimostrato di valere certi palcoscenici ed infine, sarebbe ora di concedere qualche change in più ad un giovane come Ariaudo.

Per quanto riguarda il centrocampo la confusione regna sovrana, con la necessità di piazzare alcuni giocatori in esubero (Almiron; Tiago; Poulsen), con qualche giocatore sul viale del tramonto (Camoranesi) e con la speranza di un offerta da parte dell’ Arsenal per Felipe Melo, il mercato in entrata sembra fermo. Per quanto riguarda il reparto offensivo, tutto ruota attorno alla continuità di prestazioni ad alto livello che potranno garantire i due “senatori”, Del Piero e Trezeguet con Iaquinta intoccabile e con l’ unico Amauri che sembrerebbe avere mercato, l’ idea giusta sarebbe quella di Pazzini un operazione questa, alquanto complessa ma che si potrebbe concludere con successo attraverso qualche contropartite tecnica (Giovinco e De Ceglie) ed un conguaglio economico (10 Milioni).

E’ ovvio che tutte queste considerazioni restano sospese grazie al fatto che a metà Marzo regna l’ assoluta incertezza su chi sarà  l’ allenatore per la prossima stagione, anche qui, lasciando perdere i super nomi fatti in passato (Benitez; Capello; Hidding), figure che l’ attuale Juve non può più permettersi e dopo aver dimostrato di non credere nella gestione Zaccheroni, la mossa dell’ attuale dirigenza, sarebbe quella di puntare su un nome nuovo (Allegri; Giampaolo; Gasperini), ma si farà un tentativo per potersi accaparrare l’ attuale allenatore della viola, Cesare Prandelli figura questa, capace di garantire esperienza anche in campo internazionale ed una gestione dei giovani di assoluto livello.

Articolo precedenteTop 10: i migliori Under 23 del Pianeta
Articolo successivoSci Alpino, Finali a Garmisch: Vonn doppia vittoria suo il SuperG e la Coppa del Mondo
twitter: @ippogioia

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO