Cassano show anche in conferenza stampa: ” se avessi la testa di Palombo potrei giocarmela con tutti”

0
472

cassanoSono l’unico che è stato in grado di mettere d’accordo Mourinho e Lippi: nessuno dei due mi vuole…”. Il Cassano-show, in onda a Genova a due giorni dall’inizio del campionato, spazia dalla Nazionale al mercato, passando per il suo rapporto con Delneri e qualche frecciata al Genoa. Il barese non nasconde l’amarezza per non essere più nel giro azzurro: “Ho dato la mia disponibilità a fare qualunque cosa. Non so perché Lippi non mi chiami“.

Ecco, punto per punto, i principali passaggi della conferenza stampa di Fantantonio:

  • Io, la Nazionale, Totti

“Il mio rapporto con la Nazionale e’ sempre uguale, ho dato e sempre daro’ la mia disponibilita’, mi piacerebbe giocare in azzurro ma non e’ una domanda che dovete fare a me, io di piu’ non posso fare. Io accetterei una chiamata pure all’ultimo minuto. Quando gioca la Nazionale ci soffro perche’ vorrei essere li’. Vedremo piu’ in la’ cosa succedera’. Lippi? Con lui non ho problemi. Totti è uno dei 3-4 giocatori piu’ forti con cui abbia mai giocato. Ha dato l’addio alla Nazionale, ora si dice che vuole tornare, decidera’ Lippi. Ma gia’ ho poco spazio io, se torna pure lui siamo a posto…”

  • Il mercato: Eto’o il migliore

“Ibrahimovic si e’ dimostrato un fenomeno solo in Italia. Per me e’ arrivato l’attaccante piu’ forte del mondo. Eto’o al barcellona ha segnato 120 gol in 4 anni, ha fatto gol decisivi in 2 finali di Champions. Diego mi ha impressionato nella sfida contro il Milan. E’ un grande acquisto, penso che fara’ bene”.

  • La testa di Palombo

“Io se avessi la testa giusta, se avessi la testa di Palombo me la potrei giocare con tutti, tranne che con Messi. Con Messi no, e’ il dio del calcio… Purtroppo io la testa giusta non ce l’ho: la mia e’ malata, anche se meno malata rispetto al passato”.

  • Io, Del Neri e Mazzarri

“Sì, nel libro ho scritto che non si capisce quando parla. Era una battuta, chiaramente, anche se comunque quando parla troppo veloce non capiscono nemmeno gli altri. Scherzo, ora con lui ho un buon rapporto. C’eravamo chiariti già prima che venisse alla Sampdoria, avevo avuto occasione di scusarmi con lui per il mio comportamento a Roma perché è una brava persona. Comunque, parlando di allenatori, ne approfitto per ringraziare Mazzarri. Non l’ho mai fatto prima. Se in due anni sono migliorato così tanto e diventato un giocatore migliore è molto merito suo. Lo saluto con affetto”.

  • Il taglio degli ingaggi

“Abbassare gli ingaggi? E perche’? Io guadagno i soldi che mi merito.Nessuno punta una pistola alla tempia dei presidenti, si firmano i contratti e basta. Io anzi guadagno molto meno di quanto guadagnavo prima, sono felice lo stesso ma nessuno deve abbassare niente”.

  • I “proclami” degli altri

Dobbiamo fare un buon campionato, dobbiamo stare nella parte sinistra della classifica. Ci sono 6-7 squadre piu’ attrezzate di noi, inutile parlare di un piazzamento. Se poi qualcuno toppa e noi facciamo un campionato perfetto, possiamo migliorare le nostre aspettative. Posso dire che vinciamo la Champions, tanto non la giochiamo d’estate. Sento tanti proclami (la parola reale è un’altra, ndr): c’e’ chi vince lo scudetto, chi vuole arrivare in Champions, chi è sicuro della Uefa. Noi allora che giochiamo a fare? Andiamo direttamente in vacanza.

  • Il gemello Pazzini

“Giocare con Pazzini? Va bene, è bravo. Diciamo che ha ancora margini di miglioramento. Diciamo anche che è più bello per lui giocare con me”

  • Il Genoa

“Non mi preoccupo di cosa fa il Genoa, di come va il Genoa. Non me ne frega niente del Genoa, io penso solo alla Sampdoria. Se sento desiderio di rivalsa per i derby persi? Ogni tanto capita che vincano anche i meno forti: da 10 anni non vincevano un derby”

  • Inter campione

“Posso farli i pronostici? Non si offende nessuno? Per me il campionato lo vince l’Inter, può solo perderlo. E’ tre spanne sopra gli altri. Ma alla prima giornata spero che faccia 0-0 col Bari: dell’Inter sono tifoso, il Bari è nel mio cuore. Speriamo che il texano (Barton, nuovo proprietario, ndr) tiri fuori più soldi di Matarrese. E comunque forza Sampdoria”.
via:sportmediaset

Articolo precedenteMaria Josè Lopez la sexy novità della nuova edizione di Controcampo
Articolo successivoSerie B: questa sera riparte il campionato cadetto. Ultime news e live streaming
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO