Cassano si offre a Totti e perde il Milan

0
312

Sarà l’ennesima boutade o un tentativo goliardico di Antonio Cassano per recuperare la stima e la simpatia del suo vecchio capitano e simbolo della Roma Francesco Totti ma la telefonata del barese, qualora fosse vera, rischia di estrometterlo definitivamente dallo spogliatoio rossonero.

©Claudio Villa/Getty Images
Si è sempre detto che la forza del Milan sta infatti nella solidità del suo spogliatoio basato però su regole ferree demandate da capitano a capitano e accettate a testa bassa da chiunque ne è passato senza batter ciglio. Cassano in questi mesi di Milan ha rigato dritto, ha messo da parte la sua esuberanza rispettando tutto e tutti ma allo stesso tempo ha perso brillantezza e vivacità nel rettangolo di gioco passando da riserva di lusso a panchinaro cronico. Il consiglio di Prandelli è oramai noto e il barese pur continuando ad allenarsi cerca una soluzione consona per farlo esprimere al meglio. La sensazione è che intorno al gong Fantantonio saluterà il Milan andando a rinforzare una delle sue tante pretendenti che non sono però la Roma e sopratutto non in uno scambio con Borriello che nella scorsa stagione pur di non far da riserva a Ibra accettò il passaggio in giallorosso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here