Champions League: ecco perchè Inter – Barcellona si è trasformata in un amichevole

0
406

Il big match della prima giornata e forse di tutta la fase a girone ieri sera ha tradito le attese, lo scialbo 0-0 di Inter Barcellona è un insulto alle mega operazioni di mercato che hanno trascinato Ibrahimovic nella penisola iberica e il protagonista dell’ultima finale di Champions League Samuel Eto’o a Milano in sponda nerazzurra.

laporta_morattiI calorosi tifosi blaugrana dovevano aver intuito qualcosa disertando la trasferta milanese (meno di 500 tifosi al seguito dei campioni d’Europa) ma nell’aria c’era il sentore di una partita giocata senza il coltello tra i denti per ovvi motivi d’interesse. Con il passaggio di Ibrahimovic e Maxwell al Barcellona in cambio di Eto’o e un buon gruzzolo per le casse del presidente Moratti si ulteriormente rinsaldato un rapporto tra le due società creando una sorta di atto di non belligeranza in questa parte della stagione. Sembra che lo stretto rapporto tra Moratti e il presidente La Porta si sia rinsaldato la scorsa stagione quando quest’ultimo sconsigliò all’Inter di acquistare Ronaldinho definendolo giocatore ormai finito e poi acquistato dal Milan con risultati decisamente negativi.
Il pranzo pre partita, l’invito a ignorare Ibrahimovic sono ulteriori segnali di una partita non giocata al massimo, condizionata anche da cervellotiche decisioni arbitrali e dalle polveri bagnate di Ibrahimovic affetto ancora dal mal di Champions o non tranquillo davanti ai propri tifosi?

Articolo precedenteEuropa League: 6 arbitri a dirigere le partite
Articolo successivoNapoli: l’orgoglioso Donadoni e l’indomabile Lavezzi
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO