Champions League: Jovetic regala la fase a gironi alla Fiorentina ma adesso è indispensabile acquistare

0
304

joveticLa Fiorentina accede alla fase a gironi per il secondo anno consecutivo, ma per farlo ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie e ringraziare un Jovetic in forma strepitosa. Il montenegrino ha la capacità di cambiar volto alla Fiorentina con il suo ingresso nel secondo tempo, dopo che nel primo i portoghesi hanno fatto il buon e il cattivo tempo segnando la rete del vantaggio con una magistrale punizione di Moutinho e sfiorando il raddoppio in molte occasioni. Le grida di Prandelli e Jovetic nella ripresa cambiano la partita, è una Fiorentina piu tonica e cattiva che va in gol con il montengrino e reclama in piu occasioni il calcio di rigore.

L’1-1 finale qualifica i viola in virtù del 2-2 dell’andata ma è chiaro che alla Fiorentina mancano almeno due uomini per esser competitiva su piu fronti. Se l’acquisto di De Silvestri dà un alternativa a Comotto sulla destra è nel reparto centrale di difesa e centrocampo che la sqaudra di Prandelli sembra scoperta sia qualitativamente che quantitativamente. In difesa dovrebbe esser preso Miranda, mentre a centrocampo l’ipotesi piu plausibile è quella del laziale Ledesma visto che Zanetti non offre garanzie dal punto di vista fisico, anche il granata Dzemaili è una possibile alternativa.

IL TABELLINO
FIORENTINA-SPORTING LISBONA 1-1 (35′ pt Moutinho, 9′ st Jovetic)
Fiorentina (4-2-3-1): Frey; Comotto, Gamberini, Dainelli, Gobbi (1′ st Jovetic); Zanetti (36′ st Donadel), Montolivo; Marchionni, Mutu (27′ st Jorgensen), Vargas; Gilardino. (A disposizione: Avramov, Kroldrup, Pasqual, Kuzmanovic). All. Prandelli
Sporting Lisbona (4-3-1-2): Rui Patricio; Pedro Silva (36′ st Tonel), Carriço, Polga, Marques; Moutinho, Veloso, Pereirinha; Fernandez (17′ st Saleiro); Liedson, Djalò. (A disposizione: Tiago, Caneira, Abel, Rochemback, Adrien Silva). All. Bento
Arbitro: Webb (Ing)
Ammoniti: Comotto (F), Pedro Silva (SL), Zanetti (F), Jovetic (F), Marques (SL)

Articolo precedenteSneijder alla fine accetta l’Inter. E’ bastato un quinquennale da 4 milioni… Ma è davvero necessario un giocatore cosi?
Articolo successivoPreliminari Champions: Arsenal senza problemi, impresa dell’Apoel
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO