City vende nome stadio. In arrivo 170 mln dall’Eithad Airlines

0
233

L’avvento degli sceicchi multimilionari nel mondo del calcio, come azionisti o proprietari di club Europei, è un fenomeno ormai in rapidissima espansione, sulla scia del Manchester City di Mansour e del Paris Saint Germain targato Qatar. Paperoni multimilionari che investono così il loro ingente patrimonio e che, pur non essendo esperti del settore, si appassionano al calcio al punto da divenire – sapientemente consigliati – esperti anche nel campo del marketing e delle strategie da approntare per rafforzare il marchio del club e per renderlo appetibile agli sponsor, soprattutto in Premier League dove l’aspetto legato ai ricavi pubblicitari è una fetta fondamentale degli introiti dei club.

© Michael Regan/Getty Images
Dopo l’Arsenal, che aveva venduto il “nome” del suo nuovo stadio ultra avvenieristico alla compagnia aerea Emirates, ora è il turno del Manchester City di Roberto Mancini e, soprattutto, dello sceicco Mansour, che ha appena concluso un affare da capogiro, cedendo il nome dello stadio (di proprietà del club) alla compagnia aerea di Abu Dhabi, Etihad, già principale sponsor del club, con il marchio stampato sulle divise celesti del City. Il tutto per una cifra che si aggira intorno ai 150 milioni di sterline, ossia 170 milioni di euro. Lo stadio, dunque, prenderà il nome di “Etihad Airways Stadium” almeno per i prossimi quindici anni. L’accordo, però, dovrà essere monitorato dalla commissione Uefa per il fair play finanziario, anche in virtù della necessità di non alterare in modo scorretto la competizione fra club e per garantire il rispetto della normativa che impone ai club di non poter superare le uscite rispetto alle entrate: una regola che per lo sceicco Mansour, finora, non è stata rispettata considerando che nello scorso esercizio il club ha fatto registrare una perdita in bilancio di 130 milioni di euro. In ogni caso, se l’accordo sarà approvato dall’Uefa, il City si scatenerà sul mercato: sarà felice mister Mancini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here