Coppa Davis, Italia-Canada 1-2. Bracciali – Fognini, che delusione

0
706
Fognini-Bracciali | ©Don MacKinnon/AFP/Getty Images

Rabbia, delusione e frustazione, sono queste le emozioni che hanno vissuto i nostri tennisti e tutti i tifosi italiani che fino alla fine del match di doppio hanno creduto nell’impresa. Dopo una battaglia durata 4 ore e 27 minuti, Bracciali e Fognini si arrendono 15-13 al quinto set alla coppia canadese formata dal veterano Nestor e dalla sorpresa Pospisil. La rabbia dei tennisti italiani e di capitan Barazzutti non è solo per aver perso la partita, ma soprattutto per aver giocato in un Doug Mitchell Thunderbird Sports Centre a Vancouver che, per una notte, sarà ricordato come la capitale della scorrettezza! I giudici di linea, il pubblico ed il giudice di sedia, hanno fatto tutto il possibile per condizionare il match con discutibili falli di piede, warning, chiamate a senso unico e mancanza assoluta di “educazione tennistica” quando i nostri erano al servizio. Con questo risultato al Canada basterà vincere uno dei due singolari per conquistare la sua prima semifinale in Coppa Davis. Questa sera alle 23 italiane aprirà Andreas Seppi contro Milos Raonic ed a seguire Fognini –Pospisil.

La cronaca dell’incontro

Fognini-Bracciali | ©Don MacKinnon/AFP/Getty Images
Fognini-Bracciali | ©Don MacKinnon/AFP/Getty Images

I primi 2 set sono a senso unico. In 1 ora di gioco il Canada si porta avanti per 2-0 grazie ad un servizio impeccabile e ad un pessimo Fognini. Nestor e Pospisil non concedono quasi nulla sui propri turni di servizio e, quando i canadesi calano in battuta, ci pensa il “solito” Fognini ad affossare la risposta sulla rete. Ma, quando tutto sembra perduto con il Canada avanti per 2-1 con break nel terzo set, Fognini si sveglia improvvisamente e, accompagnato da un fantastico Bracciali, recupera immediatamente lo svantaggio. A questo punto crollano le sicurezze al servizio di Pospisil e l’Italia si aggiudica il set per 6-3. Con un Fognini rinvigorito, i nostri ragazzi si aggiudicano con lo stesso punteggio anche il quarto set, rimandando la conclusione al decisivo quinto set! Nestor e Pospisil sono sempre più fallosi e Fognini-Bracciali sembrano in grado di portare a casa l’importantissimo match. Ma, sul 2-1 per l’Italia con due palle break a disposizione, ci pensa Nestor con il servizio a ristabilire l’equilibrio. È proprio il vincitore di 80 titoli atp di doppio di cui 8 Slam, più l’Olimpiade a tenere a galla il duo canadese. Da questo momento in poi l’Italia non avrà più palle break a disposizione e, pur trovandosi  diverse volte a due punti dal match, non riuscirà a dare il colpo del ko. Italia e Canada mantenevano sempre il proprio turno di battuta fino a quando, sul 13-13, andava al servizio Fabio Fognini. A questo punto il nervosismo accumulato per le numerose chiamate arbitrali (l’ennesimo fallo di piede) giocava un brutto scherzo a Fabio che perdeva malamente il proprio servizio concedendo al Canada di servire per il match. Sul 14-13 Pospisil non sentiva la tensione e con il servizio portava il Canada alla conquista dell’incontro.

Il risultato finale dice Nestor-Pospisil (Can) b. Bracciali-Fognini (Ita) 6-3 6-4 3-6 3-6 15-13.
Ora servirà l’impresa. Raonic si è più volte dimostrato imbattibile su questi campi e, anche per il miglior Seppi, sarà davvero molto dura battere il gigante canadese. L’unica speranza e che, almeno per il prossimo incontro, sia il tennis e non l’incapacità dei giudici a decidere l’incontro.

Negli altri incontri dei quarti Serbia e Stati Uniti sono sul 2-1 grazie alla vittoria contro pronostico del duo serbo contro i gemelli Bryan, coppia numero 1 al mondo, per 15-13 al quinto set (curiosamente lo stesso risultato di Canada-Italia). Sul 2-1 anche ArgentinaFrancia, mentre la Rep. Ceca si trova già in semifinale ai danni del Kazakistan grazie alla vittoria di Rosol su Karolev.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here