Delio Rossi dito medio in Sampdoria-Roma

0
968
Delio Rossi, dito medio in Sampdoria-Roma | © Gabriele Maltinti/Getty Images

Il finale di Sampdoria-Roma ha prolungato la tensione del match oltre il triplice fischio del direttore di gara, mettendo in luce un episodio che, di certo, non può essere considerato un esempio di correttezza e sportività, ancor di più se proviene da un tecnico che, dunque, dovrebbe riuscire a contenere le proprie reazioni e non cadere nelle eventuali provocazioni  dei calciatori. L’episodio in questione ha avuto come protagonista Delio Rossi, tecnico blucerchiato dal passato laziale, che probabilmente avrà sentito particolarmente la gara contro i giallorossi, nonostante non si tratti più di un derby per lui. Ebbene, sul risultato di 3-1 per la sua squadra, Delio Rossi ha mostrato il dito medio all’indirizzo della panchina romanista e, in particolare, verso capitan Francesco Totti che, a quel punto, si è avvicinato alla panchina blucerchiata per discutere con il tecnico. Da questo episodio in breve tempo si sono accesi anche gli animi di altri calciatori della Roma presenti in panchina, ma fortunatamente si è evitato che si degenerasse in una rissa anche se, poi, al momento dell’espulsione di Delio Rossi da parte dell’arbitro Celi, proprio mentre il tecnico della Sampdoria lasciava il terreno di gioco, è seguito un ulteriore diverbio fra lo stesso Delio Rossi ed il romanista Burdisso, prima che il tecnico si rivolgesse alla curva doriana per incitarla ad esultare per il pesante successo ottenuto e, di conseguenza, sottolineare ancora di più lo “sfottò” nei confronti degli avversari giallorossi.

Delio Rossi, dito medio in Sampdoria-Roma | © Gabriele Maltinti/Getty Images
Delio Rossi, dito medio in Sampdoria-Roma | © Gabriele Maltinti/Getty Images

A tal proposito, a fine gara lo stesso Delio Rossi ha cercato di spiegare l’accaduto, negando di aver compiuto qualsiasi gesto offensivo ed attribuendo parte delle responsabilità del suo nervosismo a Nicolas Burdisso, reo di averlo provocato e di aver così suscitato la sua reazione che, però, il tecnico ha ridimensionato in termini di gravità, descrivendolo esclusivamente come una “questione di campo, cose che accadono per la tensione ed il nervosismo della gara ma che dopo il novantesimo non hanno più senso di esistere e non c’è nulla da aggiungere”. Di parere diverso, invece, è Daniele De Rossi che critica il gesto del tecnico affermando che “non ci si può sempre nascondere dietro la trance agonistica”, sottolineando in particolar modo il fatto che il tecnico Delio Rossi ha “quasi 60 anni” e che non è la prima volta che si trovi coinvolto in episodi del genere e, dunque, “dovrebbe porsi delle domande”. 

In tal senso, il riferimento inequivocabile è proprio al precedente episodio che vide lo scorso anno Delio Rossi, all’epoca tecnico della Fiorentina, protagonista di un increscioso gesto nei confronti del calciatore Viola Ljajic che, appena uscito dal campo perchè sostituito dal tecnico, gli rivolse qualche parola di troppo alla quale Delio Rossi reagì con violenza sferrando uno schiaffo all’indirizzo del calciatore, proprio nei pressi della panchina e sotto gli occhi di tutti. La scena venne ripresa dalle telecamere e costò una squalifica a Delio Rossi, così come pare probabile riaccadrà adesso, dopo che una fotografia ha chiarito ed immortalato il gesto del dito medio mostrato da Delio Rossi all’indirizzo della panchina romanista.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here