Drogba, più Juve che Milan. L’Inter su Pepito Rossi

0
954
Didier Drogba guarda all'Italia come prossima destinazione | ©ALEXANDER KLEIN/AFP/Getty Images

Per Drogba Juve in vantaggio. Prosegue il duello tra bianconeri e Milan per l’ingaggio dell’ivoriano, prossimo ad abbandonare il campionato cinese dopo un’esperienza non esaltante con il club dello Shanghai Shenhua, conclusasi con un anonimo piazzamento a metà classifica, facendo registrare un ritardo dalla capolista (Guangzhou) di venti punti, senza citare anche il problema relativo al pagamento del ricco stipendio promesso dal presidente del club (circa un milioni di euro al mese). Sull’ex Blues ci sono Milan e Juventus, sebbene in misura diversa. Da una parte infatti ci sono i rossoneri, impegnati più in un’azione di disturbo che altro, consapevoli del diktat presidenziale per un Milan giovane ed economicamente sostenibile.

PIÙ JUVE – Considerate le grandi manovre che in questi giorni tengono occupati i dirigenti rossoneri, è proprio la Juventus di Antonio Conte ad essere vicina a quel tanto agognato top-player capace di fare realmente la differenza in campo europeo e indirizzare sempre più un campionato che di per sé ha già espresso chiaramente i reali valori in campo. L’operazione Drogba può essere equiparata in termini di valori sul campo a quella di Tevez lo scorso anno, fermo restando che l’ivoriano arriverebbe gratis a Torino. Il Milan dodici mesi fa si lasciò scappare dalle mani il possibile risolutore della stagione. E’ difficile pensare che la Juve commetta il medesimo errore quest’anno.

Didier Drogba guarda all'Italia come prossima destinazione | ©ALEXANDER KLEIN/AFP/Getty Images
Didier Drogba guarda all’Italia come prossima destinazione | ©ALEXANDER KLEIN/AFP/Getty Images

PEPITO – Il nome di Giuseppe Rossi è stato di recente accostato all’Inter per nome dell’inossidabile fair-play finanziario, dogma destinato a diventare concreto dalla prossima stagione. L’italo-americano, ora in forza al Villareal, rappresenta a tutti gli effetti una scommessa. Fermo da oltre un anno per un crociato che non ha voluto sapere di star fermo, quello che era considerato come uno dei migliori talenti del calcio azzurro può liberarsi per pochi euro dal club spagnolo. Su di lui però ci sono anche Napoli e Roma. Moratti dovrà dunque mettere sul piatto un’importante proposta contrattuale se vorrà averlo nell’attacco della prossima Inter targata 2013-2014.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here