E’ Juventus da record. Gli acquisti di Diego e Melo entusiasmano i tifosi

0
406

Giovanni Cobolli GigliIl mercato 2009/2010 ha convinto il tifo juventino. Ad una settimana dalla conclusione della campagna abbonamenti è già stato abbattuto il record dello scorso anno. Nella stagione 2008/2009 gli abbonati erano 18.445 (ricavo netto 6,5 milioni di euro). Gli abbonati per la stagione 2009/2010 sono aumentati rispetto all’anno scorso, siamo già a quota 18.500, e bisogna considerare che le vendite si concluderanno il 1°agosto… quindi c’è la concreta possibilità che il numero di tifosi al seguito della juventus nelle partite casalinghe possa ancora aumentare. L’85% dei vecchi abbonati (cioè 15.000) ha esercitato il diritto di prelazione, scaduto l’11 luglio. Da venerdi 17 luglio è cominciata la vendita libera per i nuovi abbonati, stimati in 3.500 dopo una settimana dall’inizio delle vendite. Esaurite le curve, il settore laterale est e la tribuna Family. La juventus mette a disposizione dei tifosi al massimo 21.000 abbonamenti, il resto dello stadio sarà riservato al settore ospiti, tribuna stampa, tribuna vip e sponsor. Sicuramente il motivo principale di questo risultato è l’ottima campagna acquisti che sta facendo la juventus. I colpi di Diego e Felipe Melo hanno riacceso l’entusiasmo dei tifosi che sperano in una stagione vittoriosa. Se poi consideriamo che milan ed inter hanno perso 2 fenomeni quali Ibrahimovic e Kakà le convinzioni aumentano ancor di più. Purtroppo la capienza limitata dello stadio è un ostacolo per i ricavi della juve, che dalla stagione 2011/2012, con l’inaugurazione del nuovo stadio, dovrebbero aumentare in modo consistente. Blanc crede che con il nuovo stadio i ricavi possano aumentare da 15 a 40 milioni di euro.
[da: juvemania.it]

Articolo precedenteCalcio d’estate: Sampdoria, Udinese e Lazio deludono. L’Atalanta supera ai rigori il Chievo
Articolo successivoWorld Challenge: Milan – Inter [live blogging]
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO