Ecco il nuovo Milan: soffiato Zigoni ad una folta schiera di pretendenti

0
535

Zigoni è un cognome che i rossoneri piu anziani ricorderanno come l’incubo della fatal Verona: quel giorno Gianfranco Zigoni meglio conosciuto come Zigo-gol o Dio-Zigo con i suoi piedi fatati causò le sfortunate autoreti di Sabadini e Turone nel 5-3 finale del Bentegodi che consegnò lo scudetto alla Juventus al fotofinish. Era il 1973, adesso a distanza di 36 anni un altro Zigoni entra nella storia del Milan ma questa volta per scrivere insieme al Milan pagine di successi comuni: il Milan è riuscito a strappare ad una agguerrita concorrenza Gianmarco Zigoni figlio d’arte e miglior attaccante classe ’91 nel panorama italiano. Cresciuto nel vivaio del Treviso con il quale ha messo a segno piu di cento reti ed ha debuttato in ques’ultima stagione in serie B segnando anche 2 reti.Zigoni è alto 1.90 e pesa 80 chili,un centravanti moderno, sa smarcarsi e fare gol che andrà ad aumentare il valore dell’attacco della primavera milanista, il prossimo anno guidata da Stroppa e sotto l’attenta regia di Filippo Galli. Il nuovo corso del Milan come anticipato in sede di presentazione del nuovo tecnico Leonardo passa dal recupero del settore giovanile e il colpo Zigoni fa ben sperare. Il giovane Gianmarco era appetito da tutta Italia dalla Juventus all’Inter, dal Genoa alla Fiornentina ma a lui si era interessato Ferguson per il suo Manchester United.Si aggregherà al ritiro della prima squadra e con ogni probabilità partirà per la tourneè negli Stati Uniti.

Guarda il primo gol in Serie B di Gianmarco Zigoni

Articolo precedenteEvento storico a Roma dopo 16 anni finisce l’era Sensi
Articolo successivoBranca a Madrid per vendere Ibrahimovic e Maicon al Real
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO