Europa League, sedicesimi: Juventus corsara ad Amsterdam. La doppietta di Amauri affonda l’Ajax

0
376

Una Juventus poco brillante espugna l’Amsterdam Arena battendo nei sedicesimi di Europa League i padroni di casa dell’Ajax per 2-1 dando un minimo di continuità nei risultati dopo il successo di 4 giorni fa in campionato; vittoria importantissima questa dei bianconeri sia per il prosieguo nella competizione sia dal punto di vista del morale della squadra che acciuffano il successo in rimonta dopo essere passata in svantaggio.
Protagonista assoluto del match Amauri che affonda i Lancieri con la sua doppietta e che tiene a galla la Juventus fino alla sua uscita dal campo per qualche problema muscolare; infatti senza il brasiliano, i bianconeri si sono trovati senza un punto di riferimento in avanti che facesse alzare il baricentro della squadra consentendo agli olandesi di schiacciare nella propria metà campo gli avversari nell’ultima parte di gara.

L’Ajax, molto più aggressiva e messa meglio sotto il punto di vista della tenuta atletica, passa subito a comandare il match: vecchi errori della retroguardia bianconera, che da un calcio piazzato a favore, si fa sorprendere con un contropiede fulminante di Sulejmani che si fa tutto il campo andando a realizzare il gol del vantaggio.
La Juventus impiega un pò di tempo prima di organizzarsi e perviene al pareggio alla mezz’ora di gioco con Amauri che, su cross millimetrico di De Ceglie, riesce a beffare Stekelenburg con uno stacco di testa imperioso.
Nella ripresa i bianconeri entrano in campo con più convinzione e ancora con l’attaccante brasiliano completano la rimonta: questa volta è Del Piero a confezionare l’assist per Amauri che prende l’ascensore per la seconda volta siglando la rete del 2-1.
Negli ultimi minuti di gioco la sofferenza bianconera con i giocatori che non riescono ad uscire dalla propria metà campo: De Jong è sfortunato a prendere il palo con un bolide al volo dal limite dell’area a Buffon battuto, poi il portierone juventino si fa trovare sempre pronto nelle uscite; i Lancieri, in particolar modo con l’osservato speciale Suarez, mancano di precisione nelle conclusioni dovendo arrendersi al fischio finale del direttore di gara.

Dunque successo prezioso che consente alla Juventus di poter impostare al meglio la gara di ritorno tra 7 giorni all’Olimpico di Torino con l’Ajax costretta ad inseguire.

Il tabellino
AJAX – JUVENTUS 1-2
16′ Sulejmani (A), 31′ Amauri (J), 58′ Amauri (J)
AJAX (4-3-3): Stekelenburg; Van der Wield, Oleguer, Alderweireld, Vertonghen; De Zeuuw, Eyong Enoh (86′ Suk), De Jong; Suarez, Sulejmani (79′ Rommedahl), Emanuelson (73′ Eriksen).
A disposizione: Vermeer, Anita, Ogararu, Lodeiro.
Allenatore: Jol
JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Zebina (46′ Grygera), Legrottaglie, Chiellini, De Ceglie; Sissoko, Melo, Marchisio; Diego (80′ Trezeegut); Del Piero, Amauri (70′ Salihamidzic).
A disposizione: Manninger, Grosso, Candreva, Giovinco.
Allenatore: Zaccheroni
Arbitro: Bebek
Ammoniti: Legrottaglie, Marchisio, Diego (J), Sulejmani, Oleguer, Suarez (A)
Espulsi: Salihamidzic (J)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here