Europeo Under 19, Spagna campione

0
417

In un momento in cui il calcio mondiale non vive un periodo esaltante guardare le partite delle giovani promesse regala sempre grandi emozioni, la prova è stata quello degli Europei under 19, in cui a trionfare è stata la Spagna. Nel vecchio continente, ormai si parla di calcio, la lingua ufficiale è solo lo spagnolo, ad ulteriore conferma, qualora ce ne fosse bisogno è arrivata la vittoria per 3-2 dopo i tempi supplementari, ai danni della Repubblica Ceca. Una partita molto ostica per l’undici allenato da Gines Melendez, che però ha dato prova di grande carattere nel ribaltare per ben due volte il risultato la situazione di svantaggio.

© DANIEL MIHAILESCU/AFP/Getty Images
Due volte davanti, i cechi, non sono riusciti a mantenere i nervi saldi e alla fine hanno ceduto il passo ai pari età spagnoli. Dopo un 1° tempo più o meno equilibrato la partita si accende subito dopo cinque minuti dall’inizio della ripresa quando i cechi si portano in vantaggio grazie al sinistro di Krejcì, che infila il portiere al termine di una bella cavalcata, dagli sviluppi di un calcio d’angolo arriva il pareggio della Spagna, con un rocambolesco tiro di Pardo che dopo una deviazione del compagno Aurtenetxe si insacca all’angolino destro. 1-1 quindi, ma il bello deve ancora venire, sono infatti, i tempi supplementari a regalare il vero show della partita, passa avanti la Repubblica Ceca con Lacha, che concretizza con un esterno destro ravvicinato una splendida azione della propria squadra. Pochi minuti più tardi, ci pensa il nuovo entrato Paco Alcacer a ristabilire la parità sfruttando a dovere una precisa sponda di testa da parte di un compagno e scaricando il pallone in rete da pochi passi. La Repubblica Ceca accusa il colpo e sparisce dal campo, a questo punto la sfida diventa un monologo delle giovani “furie rosse”, che iniziano a premere con decisione e si riversano nella metacampo avversaria trovando a pochi minuti dal fischio finale il gol della vittoria ancora grazie ad Alcacer, il quale imbeccato da un gran passaggio in profondità di Pardo, stoppa col petto e deposita in rete il definitivo 3-2.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here