Europeo Under 21: La Germania è campione

0
384

La Germania travolge per 4-0 l’Inghilterra in finale e conquista per la prima volta il titolo di campione d’Europa a livello di Under 21.
I giustizieri degli azzurrini ora sono i campioni in carica dei titoli europei Under 17, Under 19 e Under 21, cosa Premiazione Germaniache non era mai riuscita a nessuna nazionale.
Al “New Stadium” di Malmoe i tedeschi giocano un’ottima partita e, dopo un primo quarto d’ora di studio degli avversari, alzano i ritmi e passano in vantaggio al 23′ con Castro che beffa con un tocco preciso il portiere inglese Loach in uscita; l’Inghilterra accusa il colpo e non reagisce anzi è la Germania a rendersi ancora pericolosa con un diagonale di Boateng al 35′ e sul finire del primo tempo con una punizione calciata da Ozil che sorvola di poco la traversa.
Nella ripresa il tecnico inglese Pearce cerca di apportare delle modifiche nell’assetto tattico della squadra ma dopo solo 3 minuti si ritrova sotto di due reti a causa della papera del portiere Loach che non trattiene il pallone su calcio di punizione innocuo di Ozil dai trenta metri.
Walcott e compagni a questo punto hanno una reazione d’orgoglio e cercano con tutte le forze il gol della speranza, negato prima dalla traversa colpita da Cattermole su un bolide dalla distanza e due minuti più tardi dal salvataggio sulla linea di Beck su una deviazione sotto porta di Johnson.
Gli inglesi insistono ma la fortuna è tutta dalla parte dei teutonici: è ancora Beck a salvare sulla linea di porta un gol praticamente fatto su colpo di testa di Cattermole. Nel momento migliore britannico, la Germania fa tris al 79′ con un contropiede micidiale iniziato da Ozil e finalizzato da Wagner che poi realizza la sua personale doppietta 5 minuti più tardi con un bel tiro a giro siglando il 4-0 definitivo.
Al fischio finale è festa per i giovani tedeschi del tecnico Horst Hrubesch che, assistiti anche dalla fortuna soprattutto durante la semifinale giocata contro l’Italia, conquistano così il loro primo titolo Europeo.

Albo d’Oro

1978 Jugoslavia
1980 Urss
1982 Inghilterra
1984 Inghilterra
1986 Spagna
1988 francia
1990 Urss
1992 Italia
1994 Italia
1996 Italia
1998 Spagna
2000 Italia
2002 Repubblica Ceca
2004 Italia
2006 Olanda
2007 Olanda
2009 Germania

Articolo precedenteMiranda: “Il Milan mi ha cercato”
Articolo successivoLuciano Moggi: il ritorno. Sarà consulente esterno del Bologna

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO