F1, la FIA vieta gli scarichi soffiati. Decisione anti-Red Bull?

1
321

Si è rivelata l’arma letale della Red Bull in questa prima parte di stagione letteralmente dominata con Sebastian Vettel (5 vittorie su 7 Gran Premi e 6 pole position su 7 qualifiche) ma da Silverstone, in programma il prossimo 10 luglio, le cose potrebbero cambiare: la FIA infatti ha vietato, o meglio, limitato l’uso del sistema degli scarichi soffiati, l’ennesima genialata del mago dell’aerodinamica Adrian Newey, che ha reso praticamente la vettura austriaca imbattibile.

© Paul Gilham/Getty Images
Questo sistema lavora in una maniera estremamente efficiente sull’aerodinamica sfruttando il calore dei gas di scarico che soffiano sull’alettone posteriore, anche ad acceleratore chiuso, ottenendo così una maggiore deportanza in curva e quindi aumentando il carico aerodinamico della vettura. A trarne beneficio saranno le vetture che non adottano questo sistema o quelle che non sono riuscite a raggiungere lo stesso livello della Red Bull che invece, almeno sulla carta, dovrebbe essere penalizzata fortemente insieme a Mercedes, Renault e Williams che avevano investito molto su questo tipo di soluzione. McLaren e Ferrari potrebbero così ridurre il proprio gap dalla “lattina volante” e cercare di rientrare in corsa per il campionato. Se fino alla fine del campionato mondiale 2011 l’utilizzo degli scarichi soffiati, che incidono sul consumo del carburante, verrà limitato al minimo a partire dal 2012 invece verranno banditi dal regolamento. Questo perchè la strategia della FIA è quella di far sviluppare motori sempre più ecologici contenendo i consumi e le emissioni di anidride carbonica. In pratica i nuovi motori dovranno consumare e inquinare di meno.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here