F1: le pagelle del GP di Germania

2
709

Diamo i voti ai protagonisti del Gran Premio di Germania.

Hamilton 10: Lewis in gara non si risparmia mai, questa volta è impeccabile e contro le aspettative dei pronostici piazza la sua McLaren davanti a tutti. Soffre un pò per il degrado delle gomme alla fine di ogni stint ma riesce a tenere il passo da campione. Brucia Webber alla partenza ed è fenomenale il sorpasso all’esterno su Alonso alla seconda curva della Mercedes Arena che praticamente gli consegna la vittoria.

Alonso 9: Ormai Nando e la sua Ferrari sono ai livelli della Red Bull e questa del Nurburgring sarebbe stata probabilmente la sua seconda vittoria consecutiva se solo non ci fosse stato Hamilton. Gli è mancata forse un pizzico di cattiveria nel duello con Hamilton, ma quest’oggi l’inglese era imbattibile. comunque sempre in netta crescita, che fa ben sperare per il futuro.

Webber 7: è vero che fino alla fine lotta per la vittoria con Hamilton e Alonso ma è anche vero che per la seconda gara consecutiva vanifica la pole arrivando terzo. Almeno gli resta la consolazione di aver bastonato una volta tanto in gara Vettel senza neanche esserglisi avvicinato troppo nella classifica mondiale.

Sutil 9: ultimamente sta disputando delle ottime gare grazie alla netta crescita della sua Force India e oggi può essere soddisfatto di aver battuto Rosberg e le Mercedes. Ora può godersi il sesto posto sulla pista di casa.

Vettel 4,5: ancora una volta fallisce quando si trova a lottare in mezzo al gruppo non avendo la freddezza e l’impeccabilità che mostra quando si trova davanti, ma non sempre, purtroppo per lui, d’ora in avanti potrà fare gara a sè perchè gli avversari stanno crescendo. Il testacoda alla Michelin Kurve poteva costargli caro ma per sua fortuna trova la via di fuga che lo aiuta a ripartire. Dopo aver passato metà gara alle spalle di Massa riesce a superarlo soltanto all’ultimo giro al pit-stop grazie ad un errore dei meccanici in Rosso che gli spalancano la strada per il quarto posto ad una vita dai primi tre. In definitiva la gara di casa non gli ha portato proprio bene, ma in simili condizioni di difficoltà questi sono più 12 punti guadagnati che 13 punti persi.

Massa 6,5: anche oggi Felipe ha mostrato un buon passo ma purtroppo perde troppe posizioni alla partenza e nonostante una bella rimonta, alla fine accusa un ritardo troppo grande dal compagno di squadra. Tradito ancora una volta dai meccanici che si perdono un dado della ruota, con tanti ringraziamenti di Vettel che gli soffia il quarto posto.

Button 5: non si sa cosa avrebbe potuto combinare nel prosieguo della gara se non avesse accusato problemi idraulici alla vettura, ma sta di fatto che fino al quel momento l’inglese è risultato assolutamente anonimo.

Mercedes 3: senza dubbio è la grande incompiuta del mondiale 2011 dopo i tanti proclami di vittoria di inizio anno. Oggi semplicemente non è esistita nonostante corresse tra le mura di casa, scavalcata anche dalla Force India. Il voto rispecchia, pur non avendone completamente colpa, le prestazioni di entrambi i piloti.

2 COMMENTI

  1. VETTEL E UNO DEI PILOTI PIÙ SCARSI,MEDIOCRI E SOPRAVVALUTATI DELLA STORIA!!UNO CHE DAVANTI DA SOLO..CORRE… APPENA HA UNA MAKKINA DIETRO O AVANTI NON CAPISCE PIÙ NIENTE??E QUESTO SAREBBE IL CAMPIONE DEL MONDO?AHAHA..ALONSO è UN MOSTRO..SE NON FOSSE X UN TEAM DI INCAPACI NELLE STRATEGIE ED ERRORI.. GIÀ AVEVA VINTO 2 MONDIALI!!GRANDE ALONSO SEI UNICO, LICENZIATE DOMENICALI E LO STAFF FATE PENA!!

  2. Ancora una volta si è vista una Ferrari in netta difficoltà di strategia. In fabbrica gli ingegneri hanno fatto il loro lavoro riportando la 150 italia su in classifica, ma se poi il tutto viene vanificato la domenica con una strategia sbagliata allora è inutile.
    Se il muretto avesse gestito meglio la corsa ieri avremmo visto un altro trionfo di Alonso, non per niente era primo, subito scavalcato da Hamilton con gomme più calde.
    Spero che il Signor Montezemolo si svegli, mi spiace per Domenicali ma a questo punto penso che vada sostituito urgentemente lui insieme a tutti gli strateghi in Rosso.
    Abbiamo una bomba disposta a venire in Ferrari, si chiama Briatore. E’ un imbroglione, un fanatico, un antipatico, ma con lui ed Alonso vinciamo per i prossimi 10 anni.
    MONTEZEMOLO SVEGLIA!!!!!!!!!! se veramente ci tieni alla Ferrari.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here