F1, Malesia: libere a Hamilton, Rosberg davanti a Schumacher. Dietro le Ferrari

0
420

Lewis Hamilton comincia nel migliore dei modi il lungo week end di Sepang piazzandosi davanti a tutti nelle due prove libere. L’inglese fa fermare il cronometro 1’34”175 migliorando il tempo della prima sessione. Alle sue spalle, staccato di 266 centesimi, si piazza Sebastian Vettel, terzo tempo per Nico Rosberg che per l’ennesima volta si piazza davanti a Schumacher. Dietro le Ferrari, Alonso con il tempo di 1’35”581. Peggio di lui fa Felipe Massa, che chiude con il 15° tempo: per il brasiliano la miglior prestazione è 1’36”451, realizzata nella prima sessione delle prove libere (1’36”602 nella seconda). Button è quarto, gli italiani Vitantonio Liuzzi è 12°, mentre Trulli è 18°.

I tempi:

  • 1 Hamilton Lewis (GBR) in 0h01’34”175
  • 2 Vettel Sebastian (GER) + 00:00:00.266
  • 3 Rosberg Nico (GER) + 00:00:00.268
  • 4 Button Jenson (GBR) + 00:00:00.363
  • 5 Schumacher Michael (GER) + 00:00:00.499
  • 6 Kubica Robert (POL) + 00:00:00.973
  • 7 Alonso Fernando (SPA) + 00:00:01.406
  • 8 Buemi Sebastien (SVI) + 00:00:01.485
  • 9 Petrov Vitaly (RUS) + 00:00:01.697
  • 10 Sutil Adrian (GER) + 00:00:01.782
  • 11 Kobayashi Kamui (JPN) + 00:00:01.843
  • 12 Liuzzi Vitantonio (ITA) + 00:00:02.046
  • 13 De la Rosa Pedro (SPA) + 00:00:02.150
  • 14 Alguersuari Jaime (SPA) + 00:00:02.150
  • 15 Massa Felipe (BRA) + 00:00:02.427
  • 16 Barrichello Rubens (BRA) + 00:00:02.638
  • 17 Hulkenberg Nico (GER) + 00:00:03.240
  • 18 Trulli Jarno (ITA) + 00:00:04.279
  • 19 Kovalainen Heikki (FIN) + 00:00:04.355
  • 20 Webber Mark (AUS) + 00:00:04.611
  • 21 Glock Timo (GER) + 00:00:04.886
  • 22 di Grassi Lucas (BRA) + 00:00:04.983
  • 23 Chandhok Karun (IND) + 00:00:06.909
  • 24 Senna Bruno (BRA) + 00:00:07.306
Articolo precedenteHighlights Amburgo – Standard Liegi 2-1
Articolo successivoSony Ericsson Open: Clijsters raggiunge la Williams in finale. Berdych continua a sognare
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO