FC Messina sempre piu vicino il fallimento

0
375

L’udienza di oggi è andata deserta. Il 13 Marzo nuova asta per evitare il fallimento.

Come ampiamente preannunciato alla vigilia, è andata deserta l’asta relativa al FC Messina, dal momento che nei termini previsti non è stata presentata alcuna offerta irrevocabile d’acquisto del ramo d’azienda sportivo del sodalizio peloritano. L’udienza di oggi pomeriggio si è trasformata in una semplice formalità: il giudice dell’esecuzione ha compilato, infatti, un verbale negativo e disposto un ribasso d’asta a 240 mila euro. Una somma nettamente inferiore ai precedenti 330 mila, indicata proprio per incentivare la vendita. Il giudice delegato al fallimento Cosimo D’Arrigo ed il curatore, l’avvocato Domenico Cataldo, hanno limato sensibilmente la precedente base.
Le nuove offerte dovranno pervenire entro le ore 12 di giovedì 12 marzo, mentre l’asta si terrà alle ore 16 del giorno successivo. Prima gli eventuali acquirenti dovranno versare una cauzione di 24 mila euro, pari al 10% della somma complessiva, la parte restante entro il 17 marzo.
Il bando verrà pubblicizzato nuovamente sul portale del Tribunale, su quello del FC Messina e sulla “Gazzetta del Sud”.
L’unica novità rilevante è poco rassicurante. Qualora andasse deserta anche la seconda asta fallimentare, vi sarebbe, infatti, la cessazione dell’esercizio provvisorio con la conseguente vendita dei singoli beni. Per la squadra vorrebbe dire immediato ritiro dal campionato di serie D.
Verrebbe quindi vanificato anche l’eccellente lavoro svolto sul campo dagli uomini di Gaetano Di Maria che, grazie al supporto dei club organizzati, erano riusciti a risalire la china ed a portarsi ad appena tre lunghezze dalla zona salvezza.
A pesare come macigni sulla vendita del FC Messina vi sono i 63.600 € mensili necessari per onorare gli ingaggi dei 23 calciatori in rosa, dello staff tecnico e degli altri dipendenti, gli affitti e gli impegni con ditte e fornitori fino al 30 giugno prossimo e, soprattutto, gli ingenti debiti sportivi che gravano sul sodalizio.                                                                      fonte:messinasportiva

CONDIVIDI
Articolo precedenteI Doriani asfaltano le milanesi….
Articolo successivoNBA: buona prova di Gallinari
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here