Gallipoli:che favola! I pugliesi tra profezie e principi

0
329

Il Gallipoli raggiunge la B, la piccola perla del Salento che conta solo 20000 abitanti, è riuscita a scrivere una pagina storica per il calcio italiano e per la sua storia. Il buon profeta di questo miracolo è senza dubbio il vulcanico presidente della compagine pugliese Vincenzo Barba, lui coniò il motto “B come Barba” che a suon di vittorie e grandi investimenti si è avverato. La storia del Gallipoli ha del sensazionale, basti pensare che soli 5 anni fa i pugliesi giocavano nell’Eccellenza e adesso si ritrovano all’ombra della serie A. gallipoli_calcioL’altro protagionista dell’impresa è un tecnico emergente ma dal fascino e dalla classe innata, il principe Giannini. Il tecnico è stato abile a gestire al meglio un gruppo di giocatori di altissimo valore attuando un bel gioco ed evidenziando le caratteristiche principali di ogni giocatore in particolar modo del bomber Ginestra.
Adesso c’è da programmare la prossima stagione, nella quale il Gallipoli ed il presidente Barba non vorranno certo sfigurare e visti i precedenti ne siamo sicuri, c’è la grana stadio da sistemare ma l’entusiasmo generato intorno alla squadra potrà esser usato come ulteriore volano per il turismo della zona per questo si procederà tutti nello stesso obiettivo che è la valorizzazione della perla del Salento. Per questa stagione resta da giocarsi l’ultimo prestigioso traguardo, il Gallipoli affronterà il Cesena vincitore del girone A, nella Supercoppa di Lega Pro: la Lega ha reso note le date della sfida che sarà giocata con partite di andata e ritorno, il primo match sarà a Gallipoli Domenica 24 Maggio con inizio alle 17:00, il ritorno Sabato 30 a Cesena alle ore 20:45.

Articolo precedenteE’ ufficiale: Cannavaro firma per la Juve
Articolo successivoTutti pazzi per Arnautovic. Il nuovo Ibra?
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO