Giro del Trentino: Il cobra morde ancora, Riccò primo a San Martino

0
250

Riccardo Riccò conquista il suo terzo successo stagionale, conquistando la seconda tappa del giro del Trentino con arrivo in salita a San Martino di Castrozza.

Il cobra era uno dei favorita alla vigilia di tappa ed ha rispettato il pronostico precedendo in un arrivo a tre, Vinokourov e Ivan Basso, gli unici che hanno saputo resistere dietro la sua ruota ma che allo sprint hanno dovuto alzare bandiera bianca. la tappa, che prevedeva anche il Passo del Brocon, prima categoria 1616, non è stata dura come si pensasse alla vigilia, questo grazie ad una andatura non troppo elevata (media finale inferiore ai 34) e perché la fuga da lontano ha avuto più spazio di quello che si pensava. I più tenaci – Bonnafond, Celli, Rodriguez, Brutt e Fait – hanno affrontato la salita finale ancora con un buon margine (circa 3’), ma prima il forcing di Kiserlovski, uscito dal gruppo, e poi quello della Flaminia di Riccò hanno riportato sotto i migliori. Ai meno due l’attacco di Pozzovivo, al quale hanno risposto Riccò, Vinokourov, Basso e Serpa: l’epilogo allo sprint a quel punto non ha sorpreso, perché Riccò era il più veloce e ha vinto nettamente. Con i primi anche Scarponi, mentre Simoni e Pellizotti hanno perso 1’30″ circa. Giornata-no invece per Stefano Garzelli, che ha avuto mal di gambe e ha preferito salire con il suo passo: è arrivato a oltre 13’.

ARRIVO: 1. Riccardo RICCO’ (Flaminia), 162,4 km in 4.47’59″, media 33,835, abb. 10″; 2. Alexandre Vinokourov (Kaz, Astana), abb. 6″; 3. Ivan Basso (Liquigas-Doimo), abb. 4″; 4. Serpa (Col); 5. Pozzovivo; 6. Pardilla (Spa); 7. Scarponi; 8. Valjavec (Slo) a 6″; 9. Frei (Svi) a 11″; 10. Kiserlovski (Cro); 11. Niemiec (Pol) a 18″; 12. Bisolti; 33. Simoni a 1’28″; 36. Pellizotti a 1’39″; 84. Garzelli a 13’35″; 104. Petacchi a 21’18″.

CLASSIFICA: 1. Alexandre VINOKOUROV (Kaz, Astana) 174,9 km in 5.03’, media 34,622; 2. Riccardo Riccò (Flaminia) a 26″; 3. Michele Scarponi (Androni-Diquigiovanni) a 29″; 4. Basso a 37″; 5. Serpa (Col) a 38″; 6. Frei (Svi) a 51″; 7. Petrov (Rus) a 55″; 8. Valjavec (Slo) a 1’06″; 9. Kiserlovski (Cro) a 1’07″; 10. Miholjevic (Cro) a 1’10″; 12. Pozzovivo a 1’15″; 15. Celli a 1’28″.

Articolo precedenteNBA playoff 2010, primo turno: Top 5 del 21 aprile 2010
Articolo successivoNBA: Ancora infortuni per Portland
twitter: @ippogioia

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO