Giudice Sportivo: Juve un turno a porta chiuse. Vargas graziato

0
430

I cori razzisti dell’Olimpico nei confronti di Balotelli son costati un turno a porte chiuse alla Juventus, dopo le parole di Moratti che ha confessato ai microfoni stamattina ” di aver ritirato la squadra se fosse stato presente all’Olimpico è il comunicato della Lega ad aumentare le colpe della società bianconera: “per la pervicace reiterazione di tali deplorevoli comportamenti, che nulla hanno a che vedere con la passione sportiva; preso atto dell’assenza di qualsiasi manifestazione dissociativa da parte di altri sostenitori ovvero di interventi dissuasivi da parte della Società, delibera di sanzionare la Soc. Juventus con l’obbligo di disputare una gara a porte chiuse”.
NIENTE PROVA TV  per Vargas: Il Giudice ha po deciso di non adottare «alcun provvedimento» e di non ricorrere alla prova televisiva nei confronti del giocatore della Fiorentina, Juan Manuel Vargas, per un colpo proibito nei confronti di Chrstian Obodo dell’Udinese, perchè dal supplemento del comunicato chiesto dal Procuratore Federale il quarto uomo conferma di aver visto il gesto e di averlo giudicato involontario e fortuito.

GLI SQUALIFICATI
Serie A: Ariatti (Lecce), Tiago (Juventus), Volpi (Bologna),Amoruso (Siena), Barreto e Costa (Reggina), Cannavaro (Napoli), Mascara (Catania), Mauri (Lazio).

Serie B:Meggiorini (Cittadella), Serafini, Narciso e Renzetti (Albinoleffe), Baronio (Brescia), Bonanni (Grosseto), Cardinale (Salernitana), Spinale e Caridi (Mantova), Cariello (Frosinone), Ciotola e Gazzola (Avellino), Siqueira e De Falco (Ancona), Diamanti e Rosi (Livorno), Fusani e Rea (Sassuolo), Moscardelli (Piacenza) e Pesce (Ascoli).
ALLENATORI: Gudolin e Bortoluzzi(Parma) per una giornata, Graziani(Frosinone) inibito fino al 30 Giugno.

Articolo precedenteSerie B: lotta promozione
Articolo successivoAgente Cannavaro: “Con la Juve trattativa a buon punto”
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO