Il Cittadella querela la pornostar dei calciatori Lea Di Leo

0
647

La pornostar Lea Di Leo si è beccata uan denuncia da parte del Cittadella per aver confessato di esser “un amica particolare” dei granata oltre ad esser un aficionada di molti giocatori di serie A e B.

Lea Di Leo nei giorni scorsi è stata ospite di Radio Montecarlo e di Canale 5 dove ha dichiarato di aver una forte simpatia per il Cittadella e i suoi giocatori ed ha annunciato l’uscita per settembre di una sua biografia nella quale svelerà i nomi di tutte le sue conquiste con tanto di voti.

Ma la società si è adirata perchè la pornostar ha confessato di esser stata la madrina di molte cene e serate del Cittadella quando oltre ai giocatori eran presenti la dirigenza e il presidente.

Il comunicato della società: “Il Cittadella Calcio e il dott. Gabrielli non conoscono e non hanno mai conosciuto la signora Lea Di Leo e, pertanto, è gravemente falso, fuorviante e illegittimo qualsivoglia strumentale accostamento tra la figura della Di Leo e il Cittadella Calcio e/o il Presidente Gabrielli». La società poi afferma quanto le dichiarazioni siano «gravemente lesive dell’immagine del Cittadella, in un momento così importante e delicato della stagione sportiva, all’ambiente e alla concentrazione della squadra e della società». Inevitabile ricorrere alle vie legali: «Il Cittadella ed il presidente Gabrielli hanno incaricato i propri legali di intraprendere le più opportune azioni legali, civili e penali a tutela della propria immagine e della propria reputazione”

La replica di Lea Di Leo: “Non ho detto che sono andata a letto col presidente, ma bensì che sono andata ad una cena e basta. Era qualche tempo fa e c’erano anche i dirigenti. Non ho detto nulla di male. La denuncia sarà una cosa che inserirò nel libro”

Articolo precedenteMourinho rischia l’ennesimo deferimento e una denuncia…
Articolo successivoNapoli: Kohn e Acosta, due argentini per la linea verde
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO