Disfatta Inter al Piola, il Novara travolge Gasperini. Video

0
609
La notte del Novara ©Sportitalia.com

Il Novara supera un Inter imbarazzante per 3-1 dominando in lungo e in largo la squadra nerazzurra per tutta la durata dei 90’. Apre Meggiorini, doppietta di Rigoni con gol della bandiera segnato da Esteban Cambiasso. Gasperini sforna la prima sorpresa, non c’è Pazzini ma Castaignos nel tridente d’attacco nerazzurro con Milito e Forlan e completare l’attacco, l’altra novità in difesa con il recuperato Chivu a completare il trio con Lucio e Ranocchia. Tesser recupera Meggiorini in avanti ma perde Pinardi che viene sostituito da Mazzarani.

La notte del Novara ©Sportitalia.com
Inizio assurdo per l’Inter, fraseggio inspiegabile in difesa fra Ranocchia, Julio cesar e Chivu con quest’ultimo che fornisce un assist al bacio per Meggiorini che colpisce a botta sicura con Julio cesar che ci mette letteralmente la faccia per salvare il risultato. Dopo 5’ minuti Gasperini torna con la difesa a 4, ma Il Novara è più presente in campo e nei contrasti si dimostra più duro ed incisivo, Sneijder vaga in mezzo al campo spaesato e davanti, combina qualcosa solo Forlan con Milito e Castaignos spettatori non paganti. Gli unici pericoli per il Novara arrivano da conclusioni da lontano di Sneijder mentre la squadra di Tesser è molto più pericolosa nelle ripartenze ed in una di queste, sblocca il risultato con Meggiorini, che finalizza un ottima azione di Mazzarani, autore dell’assist decisivo. Finisce un primo tempo dominato dal Novara con un Inter irriconoscibile ed a tratti, imbarazzante per errori e svagatezza mentale. La ripresa si apre con le novità di Obi per Forlan e soprattutto Pazzini per Castaignos con Gasperini che, ancora una volta dimostra di aver sbagliato l’undici iniziale. I cambi non danno però i frutti sperati con l’Inter che non riesce proprio ad ingranare e con il Novara che punge ancora in contropiede con mazzarani che solo davanti a Julio cesar tira in bocca al portiere brasiliano salvando per il momento la squadra nerazzurra dal tracollo. Entra Zarate ed esce Sneijder con Gasperini che si dimostra anche sfortunato con ranocchia che si fa male rimanendo in campo per onor di firma. Ujkani non compie un intervento mentre dall’altra parte è Morimoto che approfitta dell’infortunio di ranocchia per anticiparlo e con il difensore della nazionale azzurra che non può far altra che atterrarlo in area procurando il rigore e la sua espulsione. Rigoni chiude un match che sembra riaprirsi al 90’ con Cambiasso che realizza su un azione causale ma che viene nuovamente chiusa da un altro gol di Rigoni che forse segna la parola fine dell’avventura di gasperini in nerazzurro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here