Italia cucchiaio di legno e punti…..di sutura

0
317

Finisce nel peggiore dei modi il Sei Nazioni degli azzurri

sei-nazioni“La differenza fra il calcio e il rugby è che nel calcio ci si abbraccia fra compagni, nel rugby fra avversari” è questa la frase con cui inizia la storia del sei nazioni su tuttorugby.it  ma questa volta non è del tutto vero. Infatti per l’Italia il Sei Nazioni si conclude nel peggiore dei modi. Gli azzuri sono stati travolti al Flaminio per 50-8 dalla Francia che ha messo a segno 8 mete. L’ennesima sconfitta per il team azzurro che infatti rimane a zero punti in classifica e gli consegna il simbolico Cucchiaio di legno.
I transalpini avevano gia chiuso il match a metà del primo tempo con tre mete in sei minuti. D’apprima la Francia va alla carica con due piazzate di Morgan Parra, ma gli azzurri accorciano con il calcio di Andrea Marcato. Subito dopo iniziano le danze francesi con le tre mete firmate da Sebastien Chabal al 25′ (trasformazione di Parra), Francois Trinh-Duc al 29′ e Thierry Dusautoir al 31′ (Parra).
Francia subito in meta dopo l’intervallo con Cedric Heymans al 42′. Il piazzato di Parra porta il risultato sul 35-3 per i galletti che vanno a segno anche al 55′ con una meta di mischia (Thomas Domingo). Tre minuti dopo un lampo azzurro al 58′ con la meta di Sergio Parisse. Marcato manca la trasformazione colpendo il palo.La formazione transalpina chiude con due mete negli ultimi dieci minuti con Medard al 70′ e Juline Malzeu al 75′.
L’incontro tra Francia e Italia però non è finito al termine della partita, infatti sembra che la sfida sarebbe proseguita in un party in una discoteca della Capitale.
“Qualcosa ha innescato una violenta rissa tra le due squadre, sotto lo sguardo impotente dello staff di sicurezza del locale e dei clienti”, racconta Riccardo Corsetto, responsabile giovanile del ‘Movimento per l’Italia’, in una nota diffusa da Apcom . Continua il comunicato: “Ci sono stati minuti di panico, giganti in giacca e cravatta che schizzavano come furie da tutte le parti, un atleta della nostra nazionale ha preso un masso brandendolo come arma, mentre un giocatore non meglio identificato è rimasto ferito al volto e coperto da una maschera di sangue”. “La cosa che più dispiace e sconcerta è che stavolta ci sono di mezzo atleti professionisti che rappresentano la nazione. Si sono picchiati come bestie”.
Diverso il racconto invece di  fonti vicine all’Italrugby, secondo cui si sarebbe trattato soltanto di una spinta tra un giocatore italiano e un francese.
L’edizione 2009 del Sei Nazioni si conclude con la vittoria dell’Irlanda è il primo ‘Grande Slam’ (ovvero il titolo, piu’ la vittoria in tutte le partite del torneo) degli irlandesi dal 1948 ad oggi. L’ultima volta l’Irlanda aveva vinto il torneo nel 1985, quando era ancora Cinque Nazioni, perche’ l’Italia non era stata ancora ammessa.

Articolo precedenteLance Armstrong cade al Tour di Castiglia e Leon
Articolo successivoIl Messina evita il fallimento: Alfredo Di Lullo è il nuovo proprietario
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO