ItalRugby, si parte: obiettivo Quarti di finale

0
396

Ora di partenza, di auguri, di commozione e buoni auspici. Sono queste le sensazioni che hanno accompagnato la partenza della Nazionale Azzurra di Rugby alla volta della Nuova Zelanda, dove disputerà il Mondiale di Rugby, a partire dal prossimo 11 Settembre, data d’ esordio degli Azzurri nella competizione iridata, contro l’Australia, e poi contro Russia ed Usa, oltre che con l’Irlanda.

© Vincenzo Pinto/Getty Images
Il ct Nick Mallet stila un bilancio della sua avventura sulla panchina Azzurra, in questi quattro anni in cui l’ intero movimento rugbystico italiano ha compiuto passi da gigante, anche in termini di seguito sempre più crescente. A dicembre, erò, la sua avventura giungerà al capolinea, e verrà sostituito da Jacques Brunel. Per ora, però, la sua attenzione è interamente incentrata sul Mondiale, nella speranza che i suoi ragazzi possano disputarlo al massimo delle loro potenzialità, e diversamente dalle ultime deludenti apparizioni contro Giappone e Scozia. Oltre al ct, poi, anche il capitano Azzurro, Sergio Parisse si mostra fiducioso in vista della competizione iridata, assicurando che la squadra si è preparata al meglio, concentrandosi in particolare sull’ aspetto tecnico, migliorandosi notevolmente, al punto da promettere al pubblico italiano il massimo impegno per raggiungere un traguardo storico, ossia i quarti di finale, mai raggiunti nelle precedenti edizioni cui gli Azzurri hanno partecipato. L’obiettivo, dunque, è stato già fissato, e le premesse appaiono più che mai incoraggianti: sono pronti per provare a scrivere la storia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here