Jorge Lorenzo firma la prima pole stagionale in Qatar

0
1400
Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo © Mirco Lazzari gp/Getty Images

Il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo ha ottenuto il miglior tempo nelle qualifiche del Gran Premio del Qatar, prima prova del Motomondiale 2013. Il pilota maiorchino ha fermato il cronometro sul 1:54.714, precedendo uno scatenato Cal Crutchlow su Yamaha che, staccato di soli 2 decimi dal poleman spagnolo, addenta la seconda piazza con grande grinta e determinazione. Terza posizione conquistata per un soffio proprio sulla bandiera scacchi per Daniel Pedrosa, che scavalca e relega in seconda fila un grandissimo Andrea Dovizioso, quarto sulla sua Ducati e autore di una qualifica super, seguono Stefan Bradl (ottimo quinto posto per lui) che si concede il lusso di piazzarsi davanti al temibile esordiente nella classe regina Marc Marquez e a Valentino Rossi, settimo dopo una qualifica sottotono compromessa da una strategia sbagliata.

Per il pilota di Tavullia, visibilmente deluso dopo la qualifica odierna, la seconda esperienza alla Yamaha comincia nel peggiore dei modi, poichè ci si aspettava una grande prestazione per stare a contatto con i primi della classe, in virtù anche dei due infelici anni in Ducati, trascorsi per lo più a vedere gli avversari primeggiare. Ottavo tempo per Alvaro Bautista, seguono più attardati Smith e Andrea Iannone, piazzatosi decimo con la Ducati Pramac. Chiudono la quarta fila Hayden (11°) ed Espargaro (12°), mentre gli altri italiani Petrucci e Corti si piazzano rispettivamente in ventesima e in ventunesima posizione.

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo © Mirco Lazzari gp/Getty Images

Da segnalare che da quest’anno è entrato in vigore il nuovo format per lo svolgimento delle qualifiche che ha regalato un grande spettacolo agli spettatori e tanta adrenalina ai piloti in pista. I dieci piloti più veloci  nelle tre sessioni libere del venerdì accedono direttamente alla Q2 mentre i restanti piloti si daranno battaglia nella prima sessione di qualifica (Q1) per cercare di agguantare le prime due posizioni necessarie per qualificarsi alla Q2 ed andare così a fare compagnia ai dieci top rider.

In attesa della gara di domani, nel buio di Losail brilla ancora una volta la stella di Jorge Lorenzo, deciso a mantenere il titolo vinto l’anno scorso dopo un lungo duello con Casey Stoner e Daniel Pedrosa. Agli avversari (Rossi in primis) non resta che sperare in qualche passo falso dello spagnolo perchè il campione in carica, al momento, è davvero troppo forte.

GRIGLIA DI PARTENZA

1. Jorge Lorenzo (Yamaha)     1’54″714
2. Cal Crutchlow (Yamaha)     1’54″916
3. Dani Pedrosa (Honda)      1’55″151
4. Andrea Dovizioso (Ducati)     1’55″160
5. Stefan Bradl (Honda)      1’55″477
6. Marc Marquez (Honda)      1’55″645
7. Valentino Rossi (Yamaha)     1’55″711
8. Alvaro Bautista (Honda)     1’55″870
9. Bradley Smith (Yamaha)     1’56″315
10. Andrea Iannone (Ducati)     1’56″523
11. Nicky Hayden (Ducati)     1’56″667
12. Aleix Espargaro (Art)        1’57″064
13. Ben Spies (Ducati)           1’57”440
14. Randy De Puniet (Art)       1’57”551
15. Lukas Pesek (Ioda Suter)       1’57”926
16. Yonny Hernandez (Art)        1’58”058
17. Hiroshi Aoyama (Ftr)         1’58”263
18. Karel Abraham (Art)           1’58”271
19. Colin Edwards (Ftr Kawasaki)        1’58”361
20. Danilo Petrucci (Ioda Suter)       1”58”496
21. Claudio Corti (Ftr Kawasaki)         1’58”755
22. Hector Barbera (Ftr)        1’58”806
23. Bryan Staring (Ftr Honda)         1’58”912
24. Micheal Laverty (Pbm)           1’59”572

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here