Juve il bilancio è in rosso ma torna Nedved

1
433
Agnelli e Nedved ©Valerio Pennicino/Getty Images

Per la Juventus quella di ieri è stata un giornata importante almeno per due motivi. La convocazione del cda ha certificato un pesante buco nel bilancio che costringerà gli azionisti e la Exor un corposo aumento di capitale.

Il buco in bilancio, come recita il comunicato, era previsto ed è dovuto alla contingenza di più fattori negativi. Exor, società attraverso cui gli Agnelli controllano la Juventus, si adopererà a coprire le perdite con un aumento di capitale garantendo anche per il fondo libico Lafico se ve ne fosse bisogno.

L’entusiasmo alle stelle però riesce a far sorridere ugualmente la Vecchia Signora e una buona notizia arriva dallo stesso cda con la presenza di Pavel Nedved. La Furia Ceca era diventato praticamente un caso misterioso per la sua rumorosa assenza all’inaugurazione dello Juventus Stadium ma è lui stesso a fugare ogni dubbio confermando il rapporto d’amore viscerale con la Juve tanto da metter in dubbio il suo debutto nel nuovo stadio per una possibile emozione.

1 COMMENTO

  1. Mah… io continuo a non capire quale luce scintillante abbiano visto gli Agnelli in Marotta…

    Se, come si dice, l’assenza di Nedved è stata causata da un litigio con Marotta per divergenze sul mercato, fossi stato in Agnelli non ci avrei neanche messo un nanosecondo a mandarlo via con una pedata nel sedere… che se ne torni a fare calciomercato al Venezia, all’Atalanta o alla Samp… la Juve ha bisogno di gente da Juve, e Nedved questo lo sa, non di Cesena, Udinese, Catania e scarti del Napoli…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here