Juve, Ziegler si adegua. Amauri no

0
523

Il mercato è finito ma in casa bianconera si continua a pensare a quello che poteva esser e non è stato, i tifosi rimproverano a Marotta il mancato arrivo di un top player in difesa capace di guidare il reparto e dando tranquillità anche a Chiellini che nel ruolo di leader nella scorsa stagione ha spesso palesato qualche limite.

©Valerio Pennicino/Getty Images
Il ds bianconero è sotto la forca anche per l’ingente numero della rosa non assottigliata a dovere e con parecchi giocatori che oramai fuori dal progetto bianconero. I casi più spinosi sono senza dubbio quello di Amauri e Ziegler mentra quelli di Iaquinta (sempre infortunato, Pepe e Bonucci erano legati più a scambi sul mercato- Ha fatto discutere ieri lo scambio di battute tra Marotta e l’agente di AMauri a mezzo stampa evidenziando uno dei problemi dell’oramai famoso contratto collettivo. Il brasiliano ha scartato le proposte pervenutegli da Palermo e Parma e rifiutato il trasferimento al Marsiglia decidendo di fatto di vivere ai margini della rosa arrivando a scadenza di contratto nella prossima stagione. La Juventus ha ovviamente le sue colpe per aver firmato un contratto faraonico e senza nessuna garanzia ma il caso Amauri mostra ancora una volta il potere di giocatori e procarutari con le società costrette a subire. Chi è praticamente finito ai margini della rosa è Reto Ziegler acquistato a parametro zero dalla Juventus ma mai utilizzato da Antonio Conte. Lo svizzero come da lui stesso confessato era un rinforzo suggerito da Del Neri e quindi è finito sul mercato rifiutando però prima il trasferimento al Trabzonspor e adesso vicinissimo al Fenerbache. La Juve dovrebbe cedere il giocatore al club turco (il mercato chiude il 5 agosto) in prestito oneroso.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here