Juventus, contro il Napoli Chiellini-Barzagli-Bonucci

0
1001
Juventus, ritorna il trio difensivo titolare | © AFP/Getty Images

La difesa azzurra della Juventus composta dal terzetto Barzagli, Bonucci, Chiellini a far da scudo a capitan Buffon è sempre stata una delle principali garanzie della Juventus targata Antonio Conte, dando solidità al reparto arretrato e le necessarie garanzie in campo, fondamentali per garantire un gioco votato all’attacco nonostante nella “filosofia Conte” tutti i componenti della squadra debbano rientrare, pressare e sacrificarsi, giocando di coralità e di collettivo. Dopo l’infortunio di Giorgio Chiellini dello scorso 19 Dicembre, con contrattura al polpaccio che lo ha tenuto fuori per più di due mesi, quella solidità granitica sembrava vacillare ed, infatti, la sua assenza è coincisa con il periodo più buio dell’intera gestione Conte, quel mese di Gennaio che ha causato una sconfitta, diversi pareggi e l’eliminazione dalle semifinali di Coppa Italia. Chi lo ha sostituito, dopo un inizio titubante da parte di Peluso e Caceres, è poi riuscito a prendere le adeguate misure e, a  conti fatti, non ha deluso: il terzetto, però, è un’altra storia.

Juventus, ritorna il trio difensivo titolare | © AFP/Getty Images
Juventus, ritorna il trio difensivo titolare | © AFP/Getty Images

L’aspetto importante da sottolineare è, poi, il fatto che il quasi certo rientro di Chiellini da titolare contro il Napoli (dopo la manciata di minuti con il Siena nel finale di gara in cui aveva rimediato una botta alla caviglia, poi rivelatasi non preoccupante, ndr) e la ricomposizione della difesa titolare giunga proprio nella settimana dello scontro diretto contro il Napoli, in programma Venerdì sera al San Paolo, un match che si preannuncia ad “alta tensione sportiva” e che ovviamente avrà un peso specifico maggiore rispetto a qualsiasi altro turno di campionato. Sembrava molto difficile che il trio titolare potesse ricomporsi proprio contro il Napoli considerando che oltre all’incognita fisica legata al recupero di Chiellini c’era anche il dubbio-diffidati che riguardava lo stesso Giorgio Chiellini ed anche Andrea Barzagli, ma tutte queste incertezze sembrano, adesso, superate considerando che “Chiello” si sta sottoponendo ad un allenamento mirato in settimana per non forzare troppo la caviglia uscita malconcia dalla gara con il Siena e rifinire la sua condizione atletica dopo la lunga assenza.

Inoltre, contro l’attacco partenopeo composto dal capocannoniere della serie A Edinson Cavani, Goran Pandev (o Lorenzo Insigne) e Marek Hamsik l’esperienza e l’affiatamento del trio difensivo più rodato potrebbe essere un fattore essenziale, considerando l’importanza degli automatismi e dei meccanismi ben oliati in situazioni ad alto tasso di difficoltà e contro individualità importanti come quelle dell’attacco partenopeo che richiedono anche di una certa fisicità per essere contrastate a dovere.

E’ bene considerare, poi, che il periodo “caldo” della stagione bianconera stia arrivando e che, dopo il big match contro il Napoli, il calendario presenterà il ritorno degli ottavi di Champions League contro il Celtic e, nonostante l’ampio vantaggio della gara d’andata in Scozia, l’attenzione e la concentrazione saranno fondamentali anche allo Juventus Stadium per gestire al meglio il risultato di partenza e non allentare in alcun modo la tensione agonistica. Il ritorno di Chiellini e del “muro” della Juventus e della Nazionale risultano, quindi, come una fondamentale arma in più che potrebbe rivelarsi, come già lo scorso anno, quel “quid” decisivo, una sorta di rassicurante assicurazione. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here