Juventus: la Signora ritrova il suo Vecchio stile

0
361

Giovanni Cobolli GigliLa tanto vituperata dirigenza juventina ha recuperato il suo stile: profilo basso, poche parole e tanto lavoro, acquisti mirati secondo uno studiato schema tattico, riconoscenza verso i suoi uomini e tantissima determinazione. La Juventus del dopo calciopoli, orfana della Triade, che tanto bene aveva fatto ai bianconeri almeno in termini di gestione e programmazione tralasciando i risultati conseguiti per non scatenare inutili polemiche, non entusiasmava i tifosi sia per come gestiva la squadra che per la scarsa influenza sul mercato dove spendeva cifre importanti senza però riuscire a prender giocatori di tale spessore (Tiago e Poulsen su tutti). Ma come ovvio che fosse dopo un anno di Purgatorio in B e un altro anno di rodaggio in serie A la nuova triade composta dalle facce pulite del presidente Cobolli Gigli, del tesoriere Blanc e del ds Alessio Secco dimostrano di aver imparato in fretta tornando a far risplendere il vecchio stile Juve. I colpi Diego e Felipe Melo dimostrano di aver chiaro il progetto tattico, cosi come l’aver scelto in panchina Ciro Ferrara uno di quelli che lo stile Juve lo ha nel sangue, allo stesso tempo lo stile Juve lo si dimostra prendendo decisioni impopolari come il ritorno di Cannavaro non gradito alla tifoseria, o il dar ancora fiducia al bistrattato Zebina. La ciliegina sulla torta è il rinnovo di Del Piero, l’uomo, il giocatore, la bandiera dei bianconeri si lega ancor piu forte a quella maglia che ha tatuata sulla pelle, Alex e la dirigenza hanno trovato l’accordo per un biennale che traghetterà il capitano bianconero dall’altro lato della barricata in cabina di regia con la dirigenza. La professionalità e lo stile si vede anche nel modo di trattare la vicenda Ranieri, l’ex allenatore bianconero esonerato a due giornate dal termine ma ancora sotto contratto poteva diventar un caso spinoso con il rischio di dover ricorrere al tribunale per derimere la controversia, ma nelle ultime ore la dirigenza sembra aver trovato l’accordo per liquidare Ranieri ed evitare cadute di stile. I tifosi sono ancora scettici, sopratutto chi si sente ancora legato alla Triade, ma i presupposti ci sono tutti affinche si ricredano.

Articolo precedenteBari: colpo Visconti per Ventura
Articolo successivoIbra parte? Scopriamo la nuova Inter senza lo svedese
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO