Juventus-Lazio 1-1, Mauri risponde a Peluso

0
631
Juventus-Lazio, Mauri risponde a Peluso | © Valerio Pennicino/Getty Images

La semifinale d’andata di Coppa Italia Juventus-Lazio finisce ancora in pareggio, così come già accaduto in campionato, con un protagonista assoluto in campo, il portiere biancoceleste Marchetti, capace di salvare più volte il risultato impedendo alla Juventus di raddoppiare e consentendo, così, alla Lazio di restare in partita con il guizzo finale del pareggio, pesante perchè segnato in trasferta. Il risultato di 1-1 racconta nelle fasi iniziali un match in cui la squadra di Antonio Conte, molto rimaneggiata in attacco, fatica a costruire grandi pericoli, se si esclude la grande occasione per Marchisio nei minuti iniziali, e che dopo un primo tempo “di studio”, nella ripresa si ravviva, con l’occasione per Matri al 9′ del secondo tempo, con Marchetti bravo a rispondere deviando in angolo. Al 18′, poi, arriva il vantaggio bianconero con cross dalla sinistra di Giaccherini per Federico Peluso che è bravo a staccare di testa e realizzare l’1-0, suo primo gol in maglia juventina.

Juventus-Lazio, Mauri risponde a Peluso | © Valerio Pennicino/Getty Images
Juventus-Lazio, Mauri risponde a Peluso | © Valerio Pennicino/Getty Images

Il vantaggio potrebbe essere più cospicuo qualche minuto dopo, con due clamorose palle-gol per Vidal al minuto 26′, che prima colpisce il palo con Marchetti ormai battuto e poi non riesce a raccogliere l’assist in area di Barzagli. Al 35′ è ancora Arturo Vidal ad avere di testa l’occasionissima per il raddoppio, con assist perfetto di Mirko Vucinic,  ma è ancora una volta il portiere Marchetti a salvare la sua porta deviando in angolo. La Juventus, dunque, costruisce ma non concretizza e, così, arriva la doccia gelata del pareggio laziale al minuto 41′ sugli sviluppo di un calcio d’angolo calciato dal neo entrato Candreva, sul quale De Ceglie perde la marcatura di Stefano Mauri, che è libero di battere a rete da posizione ravvicinata e battere Storari: 1-1. Al 47′ ultimo tentativo della Juventus con tiro da fuori di Giaccherini, sul quale il portiere Marchetti è ancora molto attento.

La gara termina così in parità, con un risultato che rimanda il verdetto della semifinale alla gara di ritorno, in programma la prossima settimana allo stadio Olimpico di Roma: la Lazio ha, però, il merito di uscire ancora una volta imbattuta dallo Juventus Stadium avendo avuto la forza di resistere e non soccombere e, poi, di reagire realizzando il pesante gol del pari che costringerà la Juventus, al ritorno, a “dover fare” la partita in trasferta. La Juventus, dal canto suo, paga le troppe assenze in avanti, con il solo Matri costretto a far reparto (fino all’entrata nel finale di Vucinic, ndr) ed anche una condizione fisica imperfetta di alcuni uomini chiave, con Bonucci (uscito anzitempo per una botta) e Pogba che hanno terminato la gara acciaccati.

Juventus-Lazio, le pagelle:

Vidal 6.5 Era in dubbio alla vigilia, Conte lo schiera e fornisce una prova da guerriero: lotta e corre, costruisce occasioni per il raddoppio anche se, forse anche per un pizzico di sfortuna, non concretizza

De Ceglie 5 Entra nel secondo tempo, ma diviene protagonista negativo nella marcatura di Mauri, che lo beffa nell’azione del gol del pareggio

Marchetti 7.5 Ancora protagonista assoluto allo Juventus Stadium dove sembra esaltarsi: salva il raddoppio juventino in tre-quattro occasioni

Mauri 7 Segna il gol del pareggio che corona una gara di grande personalità e sostanza

Juventus-Lazio, il tabellino:

Juventus (3-5-1-1): Storari 5.5, Barzagli 6.5, Marrone 5.5, Bonucci 6 (43′ Caceres), Isla 5, Vidal 6.5, Pogba 6.5, Giaccherini 6, Peluso 6 (70′ De Ceglie 5), Marchisio 6 (76′ Vucinic), Matri 5.5. Allenatore: Conte.

Lazio (3-5-1-1): Marchetti 7.5; Biava 6 (37′ st Radu), Cana 6, Ciani 6; Cavanda 6, Gonzalez 5.5, Ledesma 6 (25′ st Candreva), Hernanes 6 (37′ st Brocchi), Lulic 6; Mauri 7; Floccari 5.5. Allenatore: Petkovic.

Juventus-Lazio 1-1: 63′ Peluso, 86′ Mauri

Juventus-Lazio, video:

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here