Juventus-Sampdoria 1-2, Icardi rovina Befana bianconera

0
1002
Juventus-Sampdoria, Icardi rovina Befana a Conte | © Valerio Pennicino/Getty Images

Peggio di così non poteva iniziare il 2013 della Juventus, ma la Befana sembra non portare affatto bene ai bianconeri che, due stagioni fa, proprio il 6 Gennaio persero la gara contro il Parma e Fabio Quagliarella per infortunio al crociato. Anche Juventus-Sampdoria termina con una sconfitta, in casa, con rimonta subita nonostante il vantaggio numerico, ed un infortunio a Claudio Marchisio che lascia con il fiato sospeso almeno fin quando sarà possibile comprenderne l’entità. Quel che è certo, però, è che il risultato di Juventus-Sampdoria sorprende per come è maturato, considerando che nel primo tempo la squadra bianconera aveva ben controllato il risultato, passando in vantaggio con un netto rigore al 24′ per fallo di Berardi su Marchisio, ben calciato da Giovinco dopo diversi errori dagli undici metri da parte dei compagni di squadra nelle partite precedenti, che regala alla Formica Atomica il nono gol stagionale: 1-0. Al 32′ giunge il doppio giallo per Berardi che lascia la Sampdoria in inferiorità numerica: a primo impatto sembrava un match semplice da portare a casa, ma lo stesso Giovinco nell’intervallo tra il primo e secondo tempo aveva sottolineato la necessità di chiudere la gara prima che la Sampdoria provasse la propria reazione, considerando, inoltre, le proteste dei bianconeri per un rigore non concesso dal direttore di gara per fallo in area su Matri.

Juventus-Sampdoria, Icardi rovina Befana a Conte | © Valerio Pennicino/Getty Images
Juventus-Sampdoria, Icardi rovina Befana a Conte | © Valerio Pennicino/Getty Images

Il “sentore”, però, nella ripresa si è trasformato in realtà, come meno ci si poteva aspettare con un’incredibile papera di Gigi Buffon su tiro di Icardi al 7′ del secondo tempo che regala il pareggio ai blucerchiati in maniera inaspettata: 1-1. La Sampdoria, però, dopo il pari sembra crederci e con Poli sfiora il clamoroso vantaggio. La gara si incanala, così, su binari totalmente impensabili fino a pochi minuti prima, con la Juventus in grande apprensione e connotata da scarsa lucidità, lasciando – anche se in superiorità numerica – il fianco al contropiede degli uomini di Delio Rossi, coraggioso a lasciare in campo le due punte Eder e Icardi: così, il giovane argentino trova il gol che completa il pomeriggio da incorniciare del riscatto doriano, beffando Peluso e infilando di nuovo Buffon per il gol del 1-2.

La Juventus a questo punto avrebbe tempo per provare a raddrizzare la gara, ma sembrano mancarle la grinta e la lucidità giusta, fotografate alla perfezione dai due errori grossolani di Mirko Vucinic sotto porta, colpendo prima la traversa sottomisura e poi non riuscendo a infilare sul secondo palo una ghiotta palla-gol, che manda a lato. Il pomeriggio bianconero era già a tinte molto fosche ma, come se non bastasse, sul finire di gara giunge anche l’infortunio di Claudio Marchisio che, già acciaccato, aveva deciso di stringere i denti e restare in campo poichè i cambi erano terminati: in un allungo il Principino si accascia a terra, facendo temere per una distorsione al ginocchio che verrà valutata nei prossimi giorni.

Il match termina così con la clamorosa vittoria della Sampdoria, che compie un colpaccio inaspettato allo Juventus Stadium, inducendo mister Conte a masticare carbone amaro in questa Epifania, che poteva concludere al meglio il girone d’andata della sua Juventus campione d’Inverno ma che, invece, ha mostrato un volto inedito della sua squadra, che ha patito a caro prezzo la sosta natalizia e che, ora, ha pochi giorni per ritrovarsi prima della gara dei quarti di Coppa Italia con il Milan.

Juventus-Sampdoria le pagelle:

Buffon 5 Il suo errore clamoroso costa il pareggio di Icardi, ma il numero uno “ci mette la faccia” nel post gara ed analizza la poca lucidità della squadra, incapace di reagire alla difficoltà

Giovinco 6 Uno dei migliori di questa Juventus, capace di realizzare il rigore (e non è un dettaglio da poco) e di giocate importanti che denotano una buona condizione

Icardi 7.5 Questa gara non avrebbe dovuto giocarla perchè voleva raggiungere l’Under 20 Argentina, ma si ritrova in campo e fa la differenza con una clamorosa doppietta allo Stadium

Juventus-Sampdoria 1-2, il tabellino:

Juventus (3-5-2): Buffon 5; Barzagli 6, Bonucci 5.5  Peluso 5; Padoin 5.5, Pogba 5, Pirlo 5.5, Marchisio 6, De Ceglie 5.5; Matri 5.5, Giovinco 6.

Sampdoria (3-5-2): Romero 6; Gastaldello 6, Palombo 6, Costa 6; Berardi 5, Obiang 5.5, Krsticic 6, Poli 6.5, Estigarribia 6; Eder 6.5, Icardi 7.5.

Ammoniti: Poli, Berardi, Pogba, Bonucci, Kristicic, Romero, Peluso, Icardi, Pirlo

Espulsi: Berardi

Marcatori Juventus-Sampdoria: 24′ pt Giovinco, 7′ st e 24′ st Icardi

Video Juventus-Sampdoria:

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here