Kaka e il piede della discordia

0
456

Il brasiliano ancora non riesce a correre, ma la diagnosi dava come tempo di recupero 15 giorni

Il Milan torna dal Qatar e inizia a preparare l’importantissima sfida con l’Atalanta, l’amichevole con l’Al Sadd certo non darà indicazioni importanti sulla condizione di quei giocatori infortunati, l’unica certezza è Pato che timbra oramai ogni partita con il suo marchio, il “Papero” è sempre piu decisivo per questo Milan. Ma è giusto mandar avanti il Milan in questo modo? Questa amichevole dai petroldollari era davvero necessaria, agli infortunati come Kaka e Dinho non conveniva restar a Milanello per recuperare da questi acciacchi? Ancelotti anche contro i bergamaschi dovrà fare i salti mortali per schierar una formazione competitiva, oltre agli infortunati di lungo corso si è aggiunto Ambrosini alla lista degli indisponibili, stiramento per lui. Ma a preoccupare sono le condizioni dei due fuoriclasse brasiliani Ronaldinho sembra sulla via del recupero ma i tempi di attesa variano di partita in partita, mentre per Kaka la diagnosi aveva stabilito al massimo 15 giorni di stop, ma adesso siamo gia ad un mese ed in piu il Pallone d’oro sente ancor dolore e non riesce a correre, quindi il suo effettivo recupero è un mistero. In una società che scricchiola come segno di resa, bisogna interrogarsi su tanti cose ma non per ultima sull’efficienza del tanto osannato MilanLab

Articolo precedenteNBA: buona prova di Gallinari
Articolo successivoPremier League 28 giornata:Il Manchester risponde…
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO