La Roma inizia bene, di Totti il primo gol

0
345

Come sostenevano nei giorno scorsi molto giocatori giallorossi, nello spogliatoio l'”aria è cambiata”, riferendosi all’ entusiasmo portato da Luis Enrique, una ventata d’ aria nuova, con nuovi dettami tattici, ma anche uno spirito nuovo, più fresco, più spensierato, più “spagnolo”, appunto.

© Filippo Monteforte/Getty Images
Risultati già positivi, ma che vanno a completare un quadro che si sta formando, tassello dopo tassello, in quel di Brunico, in Trentino. Ieri l’amichevole disputata contro una formazione locale, è stata vinta per 10 a 0, con Francesco Totti ad aprire le marcature della gara, e poi, a seguire, i gol di Borriello, con una tripletta, e poi Taddei, Perrotta e Menez ed alcuni giovani della Primavera, fra cui il promettente Caprari. Un impatto che già si nota, quello di Luis Enrique, con maggiore insistenza sul gioco palla a terra, con reti di passaggi e possesso palla più prolungato. Una diversa impostazione mentale che, gradualmente, i giallorossi stanno imparando ad assorbire, con entusiasmo. Oltre allo spagnolo Luis Enrique, le guide tecniche saranno diverse, un vero e proprio staff composto da 10 elementi, presentati sempre nella giornata di ieri. Ivan De La Pena, sarà il collaboratore tecnico, Moreno Gonzales Robert l’allenatore in seconda, Antonio Llorente il mental coach, Pol Cabanellas Rabel il preparatore atletico. Si tratta di un gradito ritorno, invece, nel caso di Franco Tancredi, come preparatore dei porteri, lui che visse 27 anni a Roma e difendeva i pali nel secondo scudetto delal storia giallorossa. Lui che, però, era stato additato come traditore quando seguì Capello alla Juve, e che ora deve riconquistare l’affetto dell’ambiente romanista: fino ai prossimi Europei farà la spola con l’

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here