Lazio: Lotito vs Pandev. I tempi si allungano e il presidente può gioire

0
337

La tormentata vicenda che ha costretto Pandev e la Lazio di rivolgersi ad un arbitrato per dirimere il contenzioso tra l’attaccante macedone e il presidente Lotito per il rinnovo del contratto. I legali dell’attaccante chiedono la rescissione del contratto per giusta causa in quanto il loro assistito è stato messo fuori rosa senza un apparente motivo (o per aver rifiutato il rinnovo) di tutt’altro avviso è la posizione della società che si sente parte lesa della vicenda.

E’ strano comunque come dopo che sia saltata la prima udienza sia saltata per l’assenza non giustificata dell’avvocato di parte laziale nei giorni scorsi oggi il giudice chiamato ad esser da arbitro ha deciso di dimettersi dall’incarico allungando cosi l’iter processuale a tutto vantaggio del presidente Lotito e della Lazio che può sfruttare cosi la finestra di mercato invernale per cedere il giocatore e quindi limitare almeno in parte le perdite di un possibile divorzio deciso dal giudice.

Tra le motivazioni di questo repentino passo indietro di De Felice pare ci siano non meglio precisati motivi di lavoro che gli impedirebbero di presenziare alle prossime udienze. Resta il mistero del perchè questi impegni si siano materializzati così all’improvviso obbligandolo a rassegnare le proprie dimissioni e mettendo il collegio arbitrale della Lega di fatto in grave difficoltà ed in imbarazzo, il nuovo arbitro comunque dovrebbe esser sorteggiato entro venerdi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here