Le decisioni del Giudice Sportivo: Serie A, Serie B e Lega Pro

0
319

Serie A
1 Giornata: Peluso (Atalanta), Campagnaro (Sampdoria), Carmona (Reggina), Contini (Napoli) e Polenghi (Lecce)

Serie B

1 Giornata: Graffiedi (Piacenza),Scurto (Treviso),Di Napoli (Salernitana), Mareco e Bega (Brescia), Pugliesi e Catacchini (Rimini), Consonni e Vitiello (Grosseto), Kyriazis, Fatic e Pestrin (Salernitana), Viviani e Gasparetto (Pisa), Balestri (Modena), Giani (Vicenza), Gissi (Treviso), Paci (Parma), Rossini (Livorno) e Zampagna (Sassuolo).

Lega Pro
Prima Divisione
2 Giornate: Romano (Marcianise)
1 Giornata: D’Ambrosio (Lecco), Zeytulaev (Pescara), Cutolo (Perugia), Papini, Morello e Piccioni (Ternana), Lotti (Venezia), Pesaresi e Fietta (Cremonese), Signori e Fiuzzi (Foligno), Pini (Lumezzane), Sambugaro (Pergocrema), Terra (Arezzo), Djuric (Cesena), Chianese (Monza), Patrascu e Rabito (Padova) e Cozzolino (Potenza)

Seconda Divisione

2 Giornate: Pagano e Panini (Aversa), Rudi (Como), Vincenzi (Carrarese), D’Aiello (Gela), Di Benedetto (Mezzocorona), Colella (Monopoli), Fumasoli (Pizzighettone) e Sacenti (Sangiovannese)
1 Giornata: Anesa e Vignali (Carpenedolo), De Simone e Mazzoleni (Bassano V.), Mastronicola e Daleno (Barletta), D’Amico (Pavia), Locatelli (Pescina), Radice e Corsi (Colligiana), Gabrieli (Melfi), Gavioli e Medda (Alghero), Salvi e Malatesta (Como), Alizzi e Crimi (Igea V.), Collacchioni e Cazzola (Olbia), Tecchio, Furlanetto e Shakpoke (Rovigo), Sgarra (Andria), Angeletti (Cisco Roma), Grillo (Val di Sangro), Parisi (Canavese), Di Maio e Gimmelli (Catanzaro), Franchini (Viareggio), Mortelliti (Cosenza), Fernandez (Gela), Moras (Itala San Marco), D’Aniello (Giulianova), Tedoldi (Pro Vercelli), Bordoni (Sangiustese) e Lopetrone (Vigor Lamezia).

Articolo precedenteScommesse: quote e pronostici del Pallonaro quarti di Champions
Articolo successivoDonne e calciatori: l’ultima “vittima” è Montolivo
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO