Il Real Madrid saluta il titolo. Il Barcellona scappa a +16

0
616
Sconsolato Casillas in panchina © PEDRO ARMESTRE/AFP/Getty Images

Grande sorpresa nella diciassettesima giornata della Liga Spagnola, l’ultima dell’anno solare 2012. Il Real Madrid perde in casa del Malaga e sprofonda a -16 punti dal Barcellona che invece vince facile sul campo Valladolid, onorando al meglio la prima gara senza il tecnico Vilanova, alle prese con un cancro. In casa merengues scoppia anche il caso Casillas, lasciato in panchina per scelta tecnica del portoghese Mourinho (non accadeva da dieci anni) e rischia di destabilizzare tutto l’ambiente. Il portiere della Nazionale Spagnola fa parte del gruppo, che secondo i media locali, rema contro il mister. Lo stesso giocatore subito dopo l’incontro avrebbe postato una foto sul social network Facebook che ritraeva un vaso ormai colmo d’acqua e una goccia in arrivo dall’alto. La pazienza sembra terminata e i brutti risultati non migliorano il clima intorno alla squadra.

Malaga-Real Madrid – Giornata di grazia per Santa Cruz, autore della doppietta decisiva che spegne i sogni scudetto dei madrileni. Il 3-2 finale sembrerebbe evidenziare una partita piuttosto equilibrata, ma la storia del match dice tutt’altro con i blancos spesso in affanno e costretti ad inseguire prima il gol iniziare del talento Isco e successivamente la doppietta dell’attaccante paraguaiano. Inutile il gol di Benzema a otto minuti dalla fine.

Sconsolato Casillas in panchina © PEDRO ARMESTRE/AFP/Getty Images
Sconsolato Casillas in panchina © PEDRO ARMESTRE/AFP/Getty Images

Valladolid-Barcellona – E siamo a 91. Messi termina così il suo 2012. Record straordinario, meritato e che proverà a superare l’anno prossimo, anche se onestamente sembra tanto difficile. La partita termina 3-1 per i blaugrana (le altre reti portano la firma di Xavi e Tello). Adesso il distacco dal Real Madrid sale a 16 punti, eliminando gli acerrimi rivali dalla lotta per la conquista della Liga. Miracoli sportivi permettendo…

Le altre – Vittoria di misura per l’Atletico Madrid che cerca di tenere il passo della capolista. La gara contro il Celta Vigo termina 1-0 (rete di Adrian) e il distacco dal Barcellona dei cugini “poveri” di Madrid rimane di 9 punti. Ottima vittoria in trasferta e in rimonta per il Granada del presidente Pozzo contro l’Osasuna. Nuovo passo falso per l’Athletic Bilbao che perde in casa contro il Real Zaragoza e saluta il 2012 con tanta amarezza (ottimo ma non vincente fino all’estate, brutto e in crisi dall’inizio della stagione ad oggi).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here