Ligue 1: al Psg basta Ibra, Marsiglia all’ultimo respiro

0
756
Marsiglia all'ultimo respiro sul Montpellier | ©ANNE-CHRISTINE/Getty Images

Si è conclusa da poche ore la 21 giornata di Ligue 1, cominciata venerdì con la sorpresa Evian e terminata con il successo del Paris Saint Germain sul campo del Bordeaux. Risultati alla mano, il turno di questa settimana ha visto importanti scossoni in classifica, come ad esempio la salita del Nizza al quarto posto con la contemporanea caduta di Lille e Montpellier, quest’ultimi fuori dalle prime dieci posizioni. Ma più di tutti va sottolineato il ritorno in testa del Psg di Carlo Ancelotti, che riaggancia immediatamente il Lione recuperando i due punti di svantaggio della settimana scorsa. A ricomporre il terzetto di natale ci pensa poi il Marsiglia, distante ora dalla coppia al comando soltanto un punto, dopo il successo per 3-2 contro i campioni in carica del Montpellier.

Ligue 1, Ibrahimovic ancora decisivo

Se la vittoria del Psg è comunque data quasi sempre per scontata durante tutta la stagione, stavolta poche persone avrebbero ciecamente puntato sul successo della squadra parigina, impegnata sul difficile campo del Bordeaux e per di più a conoscenza della morte di Nick Broad, uno dei vice di Carlo Ancelotti, deceduto nella giornata di sabato. Nick Broad era il preparatore atletico del Psg ed aveva avuto un incidente stradale giovedì. A seguito delle ferite riportate, il 38 enne Nick è poi morto 48 ore dopo. Nonostante dunque il grave lutto in seno alla squadra, gli uomini del tecnico italiano sono riusciti ugualmente a portare a casa i tre punti grazie alla rete del solito Zlatan Ibrahimovic a due minuti dal termine della prima metà di gara su assist delizioso del brasiliano Lucas. Con questo gol lo svedese si porta a quota 19 gol in stagione, confermandosi dunque leader incontrastato della classifica marcatori di Ligue 1.

Ligue 1, Marsiglia all’ultimo respiro

Marsiglia all'ultimo respiro sul Montpellier | ©ANNE-CHRISTINE/Getty Images
Marsiglia all’ultimo respiro sul Montpellier | ©ANNE-CHRISTINE/Getty Images

Per poco il Montpellier non realizzava un’altra delle imprese a cui ci ha abituati ormai da oltre un anno ma se dobbiamo trovare un indizio sull’esito finale della stagione dei campioni di Francia allora potremmo prendere ad esempio l’ultima trasferta al Velodrome. In vantaggio fino a dieci minuti dal termine grazie alla rimonta firmata Emmanuel Herrera e John Utaka, che avevano ribaltato il provvisorio vantaggio dei padroni di casa siglato da André Ayew, il Montpellier ha visto svanire il sogno dei tre punti in un amen, quando prima Jordan Ayew ha riportato il Marsiglia sul 2-2 al 79′ e poi quando nel recupero Andre-Pierre Gignac ha messo in rete il pallone del definitivo 3-2.

Ligue 1, Neal Maupay segna ancora

Non si arresta la favola di Neal Maupay e del Nizza, che viola il campo del Lille nei minuti finali con le reti di Renato Civelli e dell’innominato appunto, alla sua seconda rete in campionato dopo il gol realizzato nel 3-2 con il quale il Nizza superò l’Evian lo scorso 15 dicembre. Dopo la vittoria di ieri sono sette le vittorie del Nizza nelle ultime dieci partite, compresa anche quella di Coppa contro il Metz, striscia positiva che consente ai rossoneri di Francia di agguantare il quarto posto in classifica, a soli sette punti dalla vetta.

Ligue 1, risultati 21 giornata

Lione-Evian 0-0
Sochaux-Reims 1-0
Marsiglia-Montpellier 3-2
Ajaccio-Valenciennes 1-1
Brest-Saint Etienne 0-1
Lorient-Troyes 3-2
Tolosa-Nancy 2-1
Bastia-Rennes 0-2
Lille-Nizza 0-2
Bordeaux-Psg 0-1

Ligue 1, classifica dopo 21 giornate

  1. Psg 42
  2. Lione 42
  3. Marsiglia 41
  4. Nizza 35
  5. Rennes 35
  6. Lorient 34
  7. Bordeaux 32
  8. Saint Etienne 31
  9. Tolosa 30
  10. Lille 30
  11. Valenciennes 30
  12. Montpellier 29
  13. Bastia 25
  14. Brest 24
  15. Sochaux 22
  16. Ajaccio 21
  17. Evian 20
  18. Reims 19
  19. Troyes 13
  20. Nancy 12

VIDEO BORDEAUX – PSG 0-1

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here