Maldini e Pirlo alla corte di Abramovic

0
475

Paolo MaldiniDopo una vita in rossonero, Paolo Maldini accantonati gli scarpini potrebbe accettare la corte del suo amico ed ex allenatore Carlo Ancelotti al Chelsea. Secondo indiscrezioni Maldini potrebbe fungere da secondo di Ancelotti visti i rapporti di stima e fiducia ma ipotesi piu concreta potrebbe esser quella di team manager con la missione di esser collante tra la società e la squadra. L’ex capitano rossonero parla un ottimo inglese e quindi non avrebbe problemi di ambientamento nel nuovo ruolo ma il suo carisma e la stima dell’intero mondo calcistico gli offre una corsia preferenziale. Il rapporto tra Maldini e la società sembra definitivamente incrinato, dopo la non presa di posizione dopo la contestazione nel giorno dell’addio a San Siro e le piccate botta e risposta con l’ad Adriano Galliani. Sembra che Maldini avrebbe dovuto ricoprire un ruolo marginale e di facciata, ruolo che sta stretto  a chi è abituato a prendersi le responsabilità e metter la faccia.
Anche Andrea Pirlo sembra sempre piu vicino ai Blue, seppur arrivano le smentite di Leonardo e Galliani che lo reputano incedibile,ma allle sue parole possibiliste al trasferimento dal ritiro della nazionale si aggiungono quelle di Arrigo Sacchi notoriamente vicino alle vicenda rossonere. L’operazione alla fine dovrebbe andar in porto per una cifra intorno ai 25 milioni di euro. Soldi utilizzati per arrivare a Dzeko, Cissoko e Hernandez.

Articolo precedenteNapoli: De Laurentiis contro Lavezzi
Articolo successivoIl Barcellona vicino a Ibrahimovic e Ribery
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO