Manchester City-Napoli 1-1, le pagelle. Cuore Maggio, immenso Tourè

0
468

Le pagelle di MANCHESTER CITY – NAPOLI 1-1 NAPOLI De Sanctis 6,5 – Sempre attento nelle occasioni nelle quali viene chiamato in causa. Non ha colpa sulla punizione di Kolarov. Campagnaro 7 – Sicuramente il migliore del reparto difensivo. Deve gestire un brutto cliente come Dzeko, ma riesce bene nel compito. Cannavaro 6 – Non sempre perfetto, arranca quando deve marcare Aguero. Una prova complessivamente sufficiente. Aronica 5,5 – Anche lui è vittima della velocità di Aguero e della fisicità di Dzeko. Ci mette un tempo a capire che pesci pigliare.

©Tullio M. Puglia/Getty Images
Maggio 7 – Sempre generoso il laterale napoletano: un primo tempo di sacrificio e una ripresa con un pochino più di spinta. Nell’occasione del gol ha la lucidità di servire Cavani dopo una corsa di 50 metri. Inler 6 – A centrocampo deve vedersela con Yaya Tourè e il confronto non è per nulla semplice. Diligente in fase di costruzione e tenace in copertura. Gargano 6 – Tanti polmoni per il mediano napoletano. Corre e lotta su ogni pallone, ma non è tanto lucido quando si tratta di impostare. Zuniga 6 – Partita sufficiente per il colombiano. Sbaglia qualche passaggio di troppo. Lavezzi 7 – Nel primo tempo sembra l’unico a poter creare grattacapi alla retroguardia del City. Colpisce una traversa e ci mette tanta corsa e classe. Nel secondo tempo è costretto ad uscire. Dzemaili 6 – Subentra a Lavezzi e cerca di fare da collante tra difesa e attacco. Hamsik 7 – La sua tecnica e visione di gioco sono sempre utili alla causa azzurra. Sfortunato in un paio di occasioni sotto rete. Meritava il gol. Cavani 6 – Non è ancora il Cavani della scorsa stagione. Primo tempo anonimo, ma nel secondo è bravo a pizzare la zampata vincente. MANCHESTER CITY Hart 6 – Non è chiamato a grossi interventi. Bravo ad anticipare Pandev nel finale di partita. Zabaleta 6 – Tanta corsa per l’esterno destro argentino. Sembra non patire la fatica. Kompany 6 – Salva un gol praticamente fatto, ma per il resto soffre la velocità dei napoletani. Lescott 5,5 – Discorso simile al compagno di reparto. Grande forza fisica ma poca rapidità. Kolarov 6,5 – Luci e ombre per l’ex laziale. Non una prestazione brillante, ma gol decisivo per lui. Barry 6 – Non si risparmia il ruvido centrale di Mancini. Grinta e qualche buona ripartenza Y. Tourè 7,5 – E’ l’anima del City: non tira mai indietro la gamba, lotta a tutto campo e colpisce una traversa. Un pilastro. Nasri 6 – Forse non al meglio fisicamente, disputa una partita senza infamia e senza lode. Silva 6,5 – Ha la stoffa del leader. Cerca sempre il pallone e si propone per il passaggio. Grandissimi margini di miglioramento. Aguero 6,5 – La sua velocità mette in grande difficoltà i difensori del Napoli, costretti al fallo sistematico. Colpisce una traversa. Dzeko 7 – Marcarlo è un’impresa titanica questa sera. Quando parte palla al piede se ne porta dietro almeno 3. Gli manca solo il gol.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here