Goicoechea, una papera per entrare nella storia

0
1076
Goicoechea, autore della papere dell'anno... © Maurizio Lagana/Getty Images

Ti piace vincere facile? Questo avranno pensato i tifosi della Roma, rivolgendosi a quelli del Cagliari subito dopo l’impresa epica di Mauro Goicoechea, capace di realizzare uno degli autogol più comici di tutta la storia. L’estremo difensore giallorosso, non si sa per quale motivo, gode della massima fiducia di Zdenek Zeman che lo preferisce stabilmente al più quotato Stekelenburg. Ma che avrà mai fatto questo portierino uruguaiano per meritare la maglia da titolare nella formazione capitolina? Vi rispondiamo seccamente e senza grossi giri di parole: niente! E intanto l’estremo difensore olandese se la ride sotto i baffi, osservando scene da film comico. Non ce ne vogliano i tifosi giallorossi (vi siamo vicini) ma un pezzo dedicato a Goicoechea ci sembrava il minimo dopo la papera da portiere di terza categoria. Può capitare…

Ma Zeman avrà ancora il coraggio di confermare il portiere uruguaiano? Onestamente ci auguriamo di no! Si tratta di un 24enne, prossimo ai 25 anni, (quindi neanche tanto giovane) che ha dimostrato davvero poco in questa prima parte di stagione, mentre un signor estremo difensore come Stekelenburg si ritrova a far la muffa in panchina ad osservare scene di questo genere.

Goicoechea, autore della papere dell'anno... © Maurizio Lagana/Getty Images
Goicoechea, autore della papere dell’anno… © Maurizio Lagana/Getty Images

Stile impeccabile – Ma vogliamo parlare del fattaccio? Stilisticamente impeccabile. Il cross dalla sinistra di Avelar è sembrato tutto tranne che un tiro incontrollabile, un traversone ad uscire che non avrebbe impensierito nessun portiere. Appunto nessuno, tra a Goicoechea che vedendosi un così facile pallone da arpionare ha deciso di complicarsi la vita e con un colpo da maestro ha realizzato l’autogol più bello dell’anno (pronto ad entrare anche nella storia). Ma l’episodio più comico è stato il passo successivo, quando facendo finta di nulla, il fenomeno uruguaiano ha preso la palla, ormai finita in fondo alla rete, e come se niente fosse si è posizionato pronto ad effettuare una rimessa dal fondo. Ma come? Perché? Cosa ti passa per la testa? Purtroppo per lui e per la Roma il gol è regolare, la traiettoria del pallone al momento del cross non ha oltrepassato la linea di fondo. 1-2 per il Cagliari, notte fonda all’Olimpico e “guai” in vista per l’estremo difensore ex Danubio.

Non me ne voglia male Goicoechea per il pezzo appena scritto, ma (forse a causa della mia giovane età) raramente mi è capitato di assistere ad una papera del genere…

Ecco il video della “giocata” di Goicoechea, gustatevela

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here