Milan: Borriello out, è il turno di Huntelaar. Braida su due talenti serbi per gennaio

0
393

Klaas Jan HuntelaarSmaltita la mazzata inflitta dall’Inter nel derby prima della sosta, il Milan domani gioca l’anticipo a Livorno cercando di dar sin da subito una svolta al campionato, serve una vittoria per far ritornare la convinzione nel gruppo anche in vista degli impegni della Champions. Livorno è un campo caldo e ci vorrà una prova in stile Siena per riuscir a superare l’ostacolo. Leonardo ha molti dubbi, i piu difficile da sciogliere riguardano le corsie laterali di difesa, Jankulovsky non convince e Zambrotta dovrebbe rifiatare in vista del martedi di coppa: a sorpresa potrebbe esser schierato Abate nel ruolo di terzino destro con Antonini o Favalli nel ruolo opposto. In avanti l’ennessimo infortunio dello sfortunato Borriello agevola le scelte del tecnico brasiliano, l’olandese Huntelaar dovrebbe vincere il duello con Inzaghi e debuttare dal primo minuto nel tridente con Ronaldinho e Pato.

Notizie importanti si susseguono per il calciomercato di gennaio, la società ha chiesto ai giocatori e al tecnico di far il massimo nella prima parte di campionato per cercar di star vicino alle altre pretendenti allo scudetto in attesa di colmare le lacune dell’organico. Si è parlato di una scambio Jankulovshy Bale per il ruolo di esterno sinistro, Hernanes e il giovane Marquinos per quello di extracomunitario. Ma sembra che il Milan sia vicino a due giovani talenti serbi visionati personalmente da Ariedo Braida in occasione di Serbia-Francia: Gojko Kacar giovane tutto fare dell’Hertha Berlino e capitano dell’Under 21 serba e Milos Krasic ventiquattrenne centrocampista del Cska Mosca.

Articolo precedenteHomeless World Cup 2009: le spettacolari immagini della cerimonia d’apertura
Articolo successivoFormula 1, Gran Premio d’Italia: prime prove libere alla McLaren, Fisichella ottavo
Malato di sport e sopratutto di calcio. Mi piace curare le rubriche sui settori giovanili e presentare aspiranti campioni. Ho allevato e curato Il Pallonaro con tanta dedizione e passione e aver riscontri positivi mi riempe di gioia. La nostra è una grande famiglia affiatata, chi entra a farne parte difficilmente poi non sa farne a meno.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO